• Alberobello

    Storia Read More
  • Cultura

    Associazioni culturali, Gastronomia, Sport... Read More
  • 1
  • 2
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

santi medici gazzetta 2011 thumb2Santi Cosma e Damiano una tradizione secolare

Questa mattina la solenne processione delle sacre immagini

Sarà la prima festa senza mons. Cosmo Francesco Ruppi, scomparso lo scorso 29 maggio. La sua presenza puntuale, ogni 27 di settembre, per oltre mezzo secolo è stata una guida spirituale, un punto di riferimento es­senziale dei riti celebrativi. L'elegante opuscolo della «festa» dei Santi Medici Cosma e Damiano, con l'elenco completo dei portatori delle sacre immagini e sem­pre più ricco di notizie storico-religiose, nella prima parte, riservata al program­ma religioso, prevedeva l'inizio della no­vena, con la santa messa vespertina e le riflessioni di don Giovanni Intini, Padre spirituale presso il Pontificio seminario teologico di Molfetta.

Dal 25 al 28 settembre, giorni nodali della festa, messe liturgiche in continua­zione. Alle 11 di questa mattina, 27 set­tembre, la solenne processione delle sacre immagini, presieduta dal card. Salvatore De Giorgi, emerito arcivescovo di Paler­mo, con l'intervento di autorità civili e militari, che si snoderà per le vie prin­cipali della città, secondo un tradizionale percorso che prevede anche la sosta di­nanzi all'ospedale per partecipare anche agli ammalati questa intensa testimo­nianza di fede. La consolidata consuetudine prevede per il pomeriggio di do­mani martedì 28 settembre una seconda processione, presieduta da mons. Dome­nico Padovano, vescovo di Monopoli e Conversano. Denominata «intorciata», per le migliaia di ceri accesi che pre­cedono il percorso delle statue, con la partecipazione dei labari delle municipalità limitrofe. Anche per quest'anno si prevede una massiccia partecipazione di portatori delle statue, meglio denominati «Cavalieri dei Santi Medici» perché in­dossano lo stesso mantello verde dei santi martiri.

Il 4 ottobre, all'ottava, cerimonia di rin­graziamento. Le celebrazioni religiose termineranno il 31 ottobre con il rito di ricollocazione delle sacre immagini nella tradizionale cripta. I festeggiamenti civili iniziano il 25 con l'antica fiera di bestia­me e di merci varie, istituita nel 1820. Ieri, sempre in Piazza del Popolo, il concerto lirico dell'Accademia Musicale Città del­la Musica accompagnata dalla grande or­chestra di fiati "G. Ligonzo" città di Con­versano. Oggi, 27 settembre, giorno cen­trale secondo l'antica liturgia, in prima mattinata diana con la banda in giro per le vie del paese, mentre sulla cassarmonica si esibiranno i concerti bandistici città di Francavilla Fontana e Rutigliano, diretti rispettivamente dai maestri Ermir Krantja e Giuseppe Creatore. Il 28, giornata dedicata alla festa dei paesani, si esibirà il gran concerto bandistico città di Conversano diretto dal maestro Vincenzo Cammarano. Lo spettacolo pirotecnico è previsto questa sera, con l'intervento del­le ditte F.lli Pannella di Ponte (Bn), Brucella di Modugno (Ba) e Gerardo Scudo di Ercolano (Na). Al seguito delle proces­sioni agirà la locale banda Santi Medici, mentre i fuochi pirotecnici previsti per le diane e durante le processioni saranno allestiti dalla ditta De Carlo di Gioia del Colle. La vie principali della città saranno addobbate con luminarie della ditta A. Vito Faniuolo di Putignano.

di Domenico Giliberti - Gazzetta del Mezzogiorno 26 settembre 2011

Potrebbe interessarti anche...

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo accetti qualunque suo elemento ed acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione: