• Alberobello

    Storia Read More
  • Cultura

    Associazioni culturali, Gastronomia, Sport... Read More
  • 1
  • 2
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

alberobellesi_nel_mondo_k2E’ noto che a fine anni ’800 il declino della agricoltura tradizionale, il rapido incremento naturale della popolazione, l’apertura dei mercati del Sud ai prodotti del Nord a seguito della creazione di nuove vie di comunicazione dell’Italia unificata, concorsero a creare nel Mezzogiorno condizioni di estremo disagio che sfociarono nel fenomeno migratorio. L’esodo di connazionali, arrestatosi soltanto nel corso delle due guerre mondiali, riprese con vigore dopo il 1945 pur con variazioni nel numero degli emigrati e delle mete: non più le Americhe ma il centro Europa e il Nord Italia.

E il nostro “arboris belli” quanti semi ha sparso nel mondo?

Quante nuove famiglie sono nate da essi in Italia e all’estero?

Veramente tante; mi piace immaginarle come la trama e l’ordito di una rete i cui fili terminali convergono in Alberobello, cara a noi residenti ma soprattutto a quanti ne sono lontani: la nostalgia fa dimenticare carenze strutturali, situazioni di disagio e vivifica nella mente ricordi belli e affetti mai sopiti.

L’invio, l’anno scorso della Strenna di Santa Lucia agli Alberobellesi è stato il primo tentativo di riallacciare i rapporti con questi nostri fratelli lontani, di dire loro che Alberobello non li ha dimenticati e li considera membri di una grande famiglia pur se dilatata nello spazio geografico.

La ricerca di nomi ed indirizzi, avviata lo scorso anno e non ancora conclusa, ha infatti lo scopo di raggiungere tutti i lontani e di proporre loro la nascita dell’Associazione degli Alberobellesi nel mondo auspicata dalla Comunità Parrocchiale di Sant'Antonio e dalla Fondazione Santa Lucia.

I risultati della ricerca sono riassunti e riportati qui di seguito per evidenziare la vastità del fenomeno migratorio che ha interessato ed impoverito il nostro paese; quello che le aride cifre non potranno raccontare sono le vicende umane, le storie familiari di questi amici lontani, le loro fortune ma anche i loro sogni infranti, le speranze deluse, la nostalgia. Ma, ecco i dati:

ALBEROBELLESI FUORI SEDE: 2189 di cui 1085

in Italia, 1104 in paesi esteri, europei ed oltre oceano.

Il quadro analitico di questi ultimi è il seguente:

Angola

1

Arabia Saudita

1

Argentina

235

Australia

22

Austria

4

Belgio

78

Bermuda

2

Brasile

8

Canada

3

Danimarca

2

Finlandia

2

Francia

132

Germania

136

Gran Bretagna

20

Grecia

1

Guatemala

1

Hawaii (USA)

1

Libano

4

Lussemburgo

11

Nigeria

1

Norvegia

1

Oland

3

Principato di Monaco

2

Portogallo

1

Spagna

9

USA

218

Svezia

4

Svizzera

197

Venezuela

4

 

 

 

I dati in tabella, acquisiti in archivio presso la parrocchia di Sant'Antonio, tengono conto dei numerosi rientri ma anche degli esodi di giovani che ancora oggi si allontanano per motivi di studio, di ricerca di lavoro: l’argomento, molto interessante, meriterebbe una accurata trattazione che esula, però, dalle finalità di questi brevi note.

Un’ultima doverosa precisazione: le cifre riportate non sono definitive poiché, come ho già detto la ricerca è ancora in corso. Si confida, pertanto, nella disponibilità degli Alberobellesi a segnalare in Parrocchia nominativi ed indirizzi di parenti ed amici che vivono fuori del nostro paese; si ringrazia fin d’ora per la collaborazione.

A tutti i compaesani lontani che riceveranno e leggeranno la Strenna 2004 saluti affettuosi.

Tratto da un'articolo di Anna Longo pubblicato sulla "Strenna di Santa Lucia" - Edizione 2004

Strenna_santa_lucia_2004_alberobellesi_anna_longo

Potrebbe interessarti anche...

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo accetti qualunque suo elemento ed acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione: