• Alberobello

    Storia Read More
  • Cultura

    Associazioni culturali, Gastronomia, Sport... Read More
  • 1
  • 2
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

trecce

La “Mozzarella” è probabilmente il formaggio italiano più conosciuto nel mondo, ed è un classico “formaggio fresco a pasta filata”.

Viene ottenuta dalla coagulazione acido-presamica di solo latte vaccino ed è caratterizzata dalla caratteristica operazione di “filatura”.
La filatura è il processo messo a punto nel meridione d’Italia, secoli addietro, che consiste nell’impastare la cagliata in acqua calda fino al desiderato grado di plasticità; in origine era un’operazione tutta eseguita manualmente, richiedeva una grande abilità del casaro e terminava con la suddivisione dell’impasto in piccoli pezzi (la “mozzatura” della pasta calda, filante, da cui il nome “mozzarella), nell’intreccio in svariate forme di treccine, nodini e bocconcini.
È un prodotto di facile consumo, servita tal quale o con insalata, tagliata a fette e condita con olio extravergine di oliva e pomodori rossi ben maturi, impiegata in antipasti all’italiana e misti di formaggio.
È sempre un secondo semplice e gustoso, preparabile in pochi minuti.
La “treccia”  è realizzata in pezzatura variabilie dai 100 ai 500 grammi ed è intrecciata a mano, mentre i treccioni possono variare dai 500 grammi ai 3,5 kg in base alla richiesta.
Di consistenza leggermente tenace, con un certo grado di elasticità (il cosiddètto “nervo”), responsabile di una blanda, ma piacevole, resistenza alla masticazione.
La conservabilità, a 4 °C, è compresa tra i 4 e i 10 giorni, a seconda della tipologia, ma per gustare al meglio le sue caratteristiche organolettiche è preferibile consumarla fresca, a temperatura ambiente.

Sitografia www.caseificiomalu.it

Si Ringrazia il Sig. Sante Lucarella per aver concesso l'uso delle sue "Ricette Casearie"

Potrebbe interessarti anche...

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo accetti qualunque suo elemento ed acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione: