• Alberobello

    Storia Read More
  • Cultura

    Associazioni culturali, Gastronomia, Sport... Read More
  • 1
  • 2
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

03 novembre 2019 inaugurazione campo sportivo

Domenica 3 novembre sarà una data da ricordare per Alberobello. Il nuovo campo sportivo di Contrada Popoleto sarà inaugurato e riconsegnato alla città. La struttura, completamente rinnovata, è diventata una vera e propria cittadella dello sport, di tutti gli sport, non solo di calcio. Alle 10.30 ci sarà il taglio del nastro e fino alle 13.00 sarà possibile visitare il campo e tutto l’impianto in una sorta di open day per famiglie e ragazzi. Alle 14.30, poi, di nuovo tutti allo stadio per la prima partita in casa dell’Arboris Belli, la squadra della Capitale dei Trulli che torna a giocare ad Alberobello. I ragazzi allenati da Martino Girolamo, quinti nel girone B con 13 punti, affronteranno San Marzano per la settima giornata del campionato di Prima Categoria.

L’ingresso al match sarà gratuito. Alla fine della partita ci sarà il taglio della torta per festeggiare il neonato campo sportivo.

I lavori hanno riguardato tutto il complesso di contrada Popoleto. In particolare, il progetto di ristrutturazione si è articolato su uno spostamento del campo esistente (completamento rifatto in erba sintetica) e su un avvicinamento dello stesso alla tribuna (da 25 metri di distanza a 9 metri circa) per consentire l’utilizzo dello spazio retrostante per il posizionamento di altri due impianti: un campo scoperto e un campo coperto multifunzionale (per calcetto e tennis tra gli altri). E’ stata realizzata inoltre una zona ludica per bambini e grandi con anche un campo di bocce. E’ stata inoltre rifatta la tribuna. Il campo è omologato per gare ufficiali fino alla serie D con una capienza di 1294 posti a sedere per la tribuna scoperta destinati ai tifosi locali, di cui 6 per disabili e 51 per la tribuna scoperta destinata ai tifosi ospiti, di cui uno per disabili. Sono stati inoltre completati gli spogliatoi e adeguati quelli esistenti ed è stata realizzata un’area ristoro con un bar. Il progetto è stato finanziato in parte (550mila euro) nell’ambito del patto territoriale «Polis Sud Est Barese», in parte con fondi regionali (100mila euro) e in parte dall’amministrazione con un mutuo (760mila euro) e fondi comunali (45mila).

Il campo sportivo è intitolato a Carlo Ruggieri e Giuseppe Scianni che ad 11 anni, il 29 novembre 1996, furono investiti da un’auto mentre attraversavano la strada al termine di un allenamento proprio nello stadio che oggi porta il loro nome.

Potrebbe interessarti anche...

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo accetti qualunque suo elemento ed acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione: