• Alberobello

    Storia Read More
  • Cultura

    Associazioni culturali, Gastronomia, Sport... Read More
  • 1
  • 2

notte-briganti-thumb

La “Notte dei Briganti”, presso la “Fondazione Scuola Agraria Gigante - Casa Rossa” vuole offrire un momento di riflessione e di festa.
Lo scopo è il recupero del valore culturale e storico del brigantaggio, fenomeno che ha interessato direttamente, dal 1860 al 1864, la “selva” di Alberobello.
Dal 2007 un gruppo di giovani (Ass. Sylva Tour and Didactics) sono animati dalla volontà di valorizzare e rendere fruibile il patrimonio culturale non solo artistico, ma anche ambientale e paesaggistico del nostro territorio.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

notte-briganti-2011La “Notte dei Briganti”, presso la “Fondazione Scuola Agraria Gigante, alias Casa Rossa” vuole offrire un momento di riflessione e di festa. Lo scopo è il recupero del valore culturale e storico del brigantaggio, fenomeno che ha interessato direttamente, dal 1860 al 1864, la “selva” di Alberobello. Il tema di questa quarta edizione è “Il bene ed il male”.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

notte-briganti-2010

La Notte dei Briganti
alla Casa Rossa
28 agosto 2010

La “Notte dei Briganti”, presso la “Fondazione Scuola Agraria Gigante, alias Casa Rossa” vuole offrire un momento di riflessione e di festa. Lo scopo è il recupero del valore culturale e storico del brigantaggio, fenomeno che ha interessato direttamente, dal 1860 al 1864, la “selva” di Alberobello. Il tema di questa quarta edizione è “Il bene ed il male”.
Negli anni a ridosso dell’Unità d’Italia, le complesse dinamiche sociali e politiche hanno contribuito a rendere difficile il giudizio di chi fu parte attiva di questo periodo storico ed il limite tra bene e male si assottiglia, confondendo buoni e cattivi. L’evento si svilupperà in due parti: la rappresentazione storica in costume nei boschi adiacenti “la Casa Rossa” e la festa sull’aia.

La Rappresentazione

Ogni 20 minuti gruppi di 45-60 persone saranno accompagnati da una guida per i boschi nelle vicinanze della “Casa Rossa”.
Al termine della rappresentazione sarà offerta ai visitatori una piccola degustazione dei piatti poveri del tempo accompagnati da buon vino.

direzione artistica
Luca De Felice

Sitografia

https://www.lanottedeibriganti.com
c.da Albero della Croce "Fondazione Gigante" - S.P. Alberobello - Mottola km 2,7

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

notte-briganti-2010La Notte dei Briganti
alla Casa Rossa
29 agosto 2009

Il Programma

La “Notte dei Briganti”, presso la “Fondazione Scuola Agraria Gigante, alias Casa Rossa” ha offerto un momento di riflessione e di festa. Lo scopo è stato quello di recuperare il valore culturale e storico del brigantaggio, fenomeno che ha interessato direttamente, dal 1860 al 1864, la “selva” di Alberobello. Quest’anno, si è cercato di spiegare la condizione della donna a ridosso degli anni dell’unità d’Italia attraverso la figura della “Donna, madre, amante e.. brigante”.
L’evento si è sviluppato in due parti: la rappresentazione storica in costume, nei boschi adiacenti “la Casa Rossa” e la festa sull’aia.

La Rappresentazione

Ogni 20 minuti sono stati accompagnati da una guida gruppi di 45-60 persone per i boschi nelle vicinanze della “Casa Rossa”.


Il Percorso

1.La cattura dei Decisi
2.La Truppa Borbonica
3.La fame e la speranza
4.Come divenni brigante
5.La donna di un brigante
6.Il brigante e la brigantessa
7.Agli ordini di una brigantessa
8.Il canto del dolore



Al termine della rappresentazione sè stata offerta ai visitatori una piccola degustazione dei piatti poveri del tempo accompagnati da buon vino.

Direzione artistica
Luca De Felice

Sitografia

https://www.lanottedeibriganti.com
c.da Albero della Croce "Fondazione Gigante" - S.P. Alberobello - Mottola km 2,7

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

notte-briganti-2010La Notte dei Briganti
"La borbonica guerra per bande, la lotta armata, l’emigrazione"
30 agosto 2008

Il Programma

La rappresentazione, come quella dello scorso anno (2007), ha lo scopo di recuperare il valore culturale e storico di una pagina poco conosciuta della storia alberobellese, il brigantaggio.
Trattasi di un fenomeno che ha interessato tutta l'Italia meridionale nel periodo che va dal 1860 al 1864, e che nella selva di Alberobello ha acquisito tutto un fascino particolare visto i personaggi dell'epoca.

Quest'anno cercheremo di spiegare come il popolo di Alberobello passò dall'illusione di Garibaldi alla rassegnazione dell'immigrazione.
La rappresentazione sarà articolata in un percorso obbligato in cui si affacciano delle scene interpretate dalla gente del posto. Operativamente ogni 20 minuti i visitatori, divisi in gruppi di 30-35 persone, verranno accompagnati da una guida per i boschi nelle vicinanze della Casa Rossa (si consiglia l'uso di scarpe comode!). Le scene saranno articolate in 8 ambientazioni: i Volontari Garibaldini, gli Sbandati dell'Esercito Borbonico, i Carbonai di Don Francesco Gigante, la risposta del sindaco Giacomo Giovè, la congiura di don Francesco Gigante, lo scontro fra Briganti e Guardia Nazionale, Trainieri e Pastori, gli Emigranti.

Al termine della rappresentazione sarà offerta ai visitatori una piccola degustazione dei piatti poveri del tempo accompagnati da buon vino.

Direzione artistica
Luca De Felice

Sitografia

https://www.lanottedeibriganti.com
c.da Albero della Croce "Fondazione Gigante" - S.P. Alberobello - Mottola km 2,7

Potrebbe interessarti anche...

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo accetti qualunque suo elemento ed acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione: