• Alberobello

    Storia Read More
  • Cultura

    Associazioni culturali, Gastronomia, Sport... Read More
  • 1
  • 2

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

santi mediciLa Basilica dei SS. Medici di Alberobello è da sempre meta di migliaia di devoti che, specialmente nei giorni tra il 25 e il 28 settembre, si recano ad Alberobello per implorare grazia ai Santi patroni della città dei trulli, i SS. Medici Cosma e Damiano.

Il culto dei due Santi Medici fu introdotto ad Alberobello dal conte Giangirolamo II Acquaviva e dalla sua consorte Isabella Filomarino.

Infatti, da alcuni documenti storici pare che già all’inizio del XVII secolo esisteva una chiesetta rurale dedicata ai santi Medici con affreschi riproducesti la Madonna di Loreto e i due fratelli medici, o meglio anàrgiri(ossia curavano senza chiedere denaro). La chiesa ricadeva all'incirca nell’area attualmente occupata dalla basilica. Era precisamente il 1609 quando fu introdotta la prima processione dedicati ai Santi. In realtà, allora si portava in processione un quadro con l’immagine dei martiri, e il corteo religiosoattraversava tutta la selva, la zona dove sarebbe pian piano sorta Alberobello, il giorno del loro martirio, il 27 settembre. Da allora la tradizione si consolidò di anno in anno finché nel Settecento, grazie alla devozione di alcuni contadini si riuscì a realizzare le attuali statue in legno che tuttora sfilano per le vie del paese nei giorni di festa.

Si racconta che la statua di san Cosma fu fatta realizzare ad Andria nel 1782 e che appena giunse nel centro dell’abitato iniziò a piovere a dirotto. Per gli abitanti fu una santa benedizione considerando la penosa siccità che stavano vivendo in quel periodo. Due anni dopo fu realizzata quella di san Damiano. Da allora la cerimonia religiosa si è sempre ripetuta fino a noi con la stessa devozione popolare, arricchendosi man mano con la fiera del bestiame e un ricco mercato e la scenografica composizione delle luminarie che rende queste paese fiabesco ancora più affascinante.

Dopo oltre tre secoli, la festa patronale persiste nell'animo degli Alberobellesi, e anche delle popolazioni vicine, come un momento significativo di fede che culmina in numerosi momenti religiosi: le sante messe, la processione solenne, la processione dei ceri con la partecipazione delle autorità e dei gonfaloni delle città limitrofe e soprattutto la grande accoglienza che si riserva ai pellegrini. Infatti Alberobello nei giorni di festa è invasa dai pellegrini che dalle città limitrofe, Martina Franca, Locorotondo, Putignano, Cisternino, fra le altre, a piedi nel cuore della notte, percorrono chilometri e chilometri in mezzo ai pareti a secco della sconfinata campagna per giungere nelle prime ore della mattina alla basilica ed implorare la grazie ai santi Medici.

Bibliografia
Martellotta Angelo - 2003 
Cosma e Damiano, testimoni della Luce

Arti grafiche Alberobello


Festa dei Santi Cosma e Damiano 2019

Festa dei Santi Cosma e Damiano 2018

Festa dei Santi Cosma e Damiano 2017

Festa dei Santi Cosma e Damiano 2016

Festa dei Santi Cosma e Damiano 2015

Festa dei Santi Cosma e Damiano 2014

Festa dei Santi Cosma e Damiano 2013

Festa dei Santi Cosma e Damiano 2012

Festa dei Santi Cosma e Damiano 2011

Potrebbe interessarti anche...

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo accetti qualunque suo elemento ed acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione: