• Alberobello

    Storia Read More
  • Cultura

    Associazioni culturali, Gastronomia, Sport... Read More
  • 1
  • 2
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

alberobello_scena_stradinaTrama

Carlo e Maria si amano.
Lui è tornato dalla città, da Bari, dove si è appena laureato.
Lei è la figlia di un fattore, legata alla terra, quella di Alberobello, arsa dal sole e difficile da spietrare.
Carlo teme che Maria lo tradisca, ignaro che il padre l'ha "venduta" in sposa al padrone Silvestre per sanare i suoi debiti.
Maria invece si oppone alle nozze con il padrone e viene cacciata di casa ma Cario, roso dalla gelosia, è tornato a Bari dai suoi compagni d'Università per frequentare il Circolo dei signori, ascoltare jazz, perdersi tra fumo, divertimenti e gioco.

V'incontra Silvana e ne diventa l'amante. Dopo averlo atteso invano Maria cede alla volontà del padre e una volta sposa, inaspettatamente, scopre il calore del suo popolo, dei lavoratori della terra. Al contrario, Carlo tornerà da lei troppo tardi, avendo tradito oltre Maria anche la sua terra.


Cast

"IDILLIO INFRANTO"

regia NELLO MAURI, 
sceneggiatura "GIGUS", 
fotografia RAOUL GIOVANNI PERUGINI, 
interpreti IDA MANTOVANI, PASQUALE JACOBELLIS (FILIPPO IL BELLO), MICHELE SILECCHIA, NELLO MAURI (MARIO PASSI), DIRCE GRESELIN,

pellicola 35 mm B/N ZEISS IKON velocità film 20 fr/sec. 
produttore GRAZIO CAMPANELLA, 
produzione APULIA CINE DI ACQUAVIVA DELLE FONTI

Restauro e riedizione TECA DEL MEDITERRANEO (BIBLIOTECA DEL CONSIGLIO REGIONALE DELLA PUGLIA)

e CINETECA NAZIONALE (FONDAZIONE CENTRO SPERIMENTALE DI CINEMATOGRAFIA)

curatori del progetto ANGELO AMOROSO d'ARAGONA, MARIO MUSUMECI

rieditato con musiche e testi originali di NICO GIRASOLE


Restauro del Film

L’unica copia fu conservata nella villa del produttore, dove fu ritrovata intorno al 1985: ora, in 35mm, è custodita presso la “Cineteca Nazionale”, depositata da Angelo Amoroso d’Aragona, regista di Bari, che ha recuperato i positivi originali da una vecchia cassapanca.

Il film è stato restaurato due volte. Nel 1996 con procedimento tradizionale e nel 2010 passando per il digitale. Di questa versione, edita con una colonna sonora originale, è stata prodotta sia una copia su pellicola 35mm richiedibile alla “Cineteca Nazionale” - Centro di Cinematografia Nazionale, sia una stampa su DVD Video edita dalla Teca del Mediterraneo con un apparato critico scritto da Oscar Iarussi, Angelo Amoroso d'Aragona, Nico Girasole, Mario Musumeci, Anna C. Scamacca e Waldemaro Morgese.

Restauro, riedizione e produzione esecutiva sono state curate, appunto, da Angelo Amoroso d’Aragona. Sponsor unico dell'operazione è stato il “Club delle Imprese per la Cultura”, coordinato da Giancarlo di Paola, nell’ambito di un progetto promosso da Ettore Chiurazzi.


Partecipazione a Festival

Il film in data 25 giugno 2005 è stato proiettato a Procida al Procida Hall, per il festival "Il vento del cinema"

Al festival, diretto da Enrico Ghezzi, la proiezione è stata accompagnata dal vivo dall'orchestra Ariele artisti associati, diretta dal compositore Nico Girasole, che ha riscritto una nuova versione della colonna sonora. A volere questa presenza al festival di Procida sono stati i due curatori del programma cinéphile di Raitre "Fuori orario", Giuseppe Sansonna e Stefano Francia.

Il film è stato inoltre proiettato come “evento” anche a Toronto, a Istanbul ed a Roma nella Trevi.


Testo tratto dalla copertina del DVD
Foto Tratte da: http://www.snc.it

titolo2

giovanotto2

trulli2

contadini2

pecore2

Potrebbe interessarti anche...

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo accetti qualunque suo elemento ed acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione: