• Alberobello

    Storia Read More
  • Cultura

    Associazioni culturali, Gastronomia, Sport... Read More
  • 1
  • 2
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

mese-della-memoria-2015

 

Nell'ambito del Progetto Regionale Mese della Memoria 2015, il Presidio del Libro di Alberobello e l'Assessorato alla Cultura del Comune di Alberobello in collaborazione con il locale l'I.I.S.S. " CARAMIA-GIGANTE" allestirà una Mostra internazionale di Libri d'artista dal titolo "I BAMBINI E LE DONNE DELLA SHOAH" curata dal Presidio del Libro Archivio del Libro d'Artista VerbaManent di Sannicola (Lecce).

In visione 100 libri manufatti, preziosi ed unici, creati da Artisti italiani e stranieri ( Francia, Germania, Argentina, Corea del Sud,...) che hanno partecipato a vari Progetti internazionali promossi dall'Archivio VerbaManent: ""Nelly e il go...mitolo rosso", Come una rana d'inverno", "Acquario verde: Morte e Rinascita dopo il ghetto", "Charlotte Salomon. Blu Giallo Rosso:ricomporre l'infranto", quest'ultimo in collaborazione con RECTO/VERSO , Association européenne d’art, histoire, et mémoire dédiée à Charlotte Salomon.

Gli artisti, ispirandosi a storie figure immagini documenti oggetti canzoni, hanno evocato e rappresentato volti, ricordi, voci, silenzi di donne e bambini annullati nei loro sogni, desideri, dignità nel vivere, e hanno reso palpabili i loro vuoti neri, l’annientamento della loro umanità e la loro stessa invisibilità.

Carte, stoffe, tele, sassi, metalli, vetri, materiali semplici, fili e nodi, candidi paesaggi dell’anima e visioni cupe dell’orrore, sillabe argentate-sillabe nere, per dare voce, volto, esistenza a chi non è più.

Una miriade di storie e di volti che gli artisti hanno rappresentato con l’unicità e la bellezza delle loro opere, fortemente improntate della sensibilità e della genialità creativa dei loro creatori.

Libri, o meglio operelibro, che nella diversità dei materiali, delle forme, dei significati, possono essere guardati, percepiti, ascoltati, toccati solo da coloro che nel silenzio si dispongano ad accoglierli tra le mani in una relazione di speciale intimità.

In anteprima nazionale saranno esposti altri libri d'artista dedicati alla scrittrice ebrea Etty Hillesum, che cominciò a scrivere il suo diario ad Amsterdam nel marzo del 1941 e che ha continuato a farlo per altri due anni, anche durante la sua permanenza nel campo di transito di Westerbork, prima di partire per Auschwitz. Il due febbraio, infatti, in logica concomitanza con il tema espositivo prescelto, presso l’“Hotel Lanzillotta”, in Piazza Ferdinando IV, sarà presentato il testo “Il grande circo delle idee” (Ed. La Giuntina) dell’israeliana Miki Bencnaan, intervistata dalla prof.ssa Elisabetta Romano.

Direzione Artistica a cura di Tommaso A. Galiani e Maria D'Oria.

Orari Mostra: 16:00 - 20:00

www.alberobellocultura.it

info. 348/6058365

Potrebbe interessarti anche...

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo accetti qualunque suo elemento ed acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione: