• Alberobello

    Storia Read More
  • Cultura

    Associazioni culturali, Gastronomia, Sport... Read More
  • 1
  • 2
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Il titolo del progetto ha preso vita  dopo una attenta lettura di una circolare emanata dal Ministero della Pubblica Istruzione nel lontano 25 ottobre 1993, la n° 302, dal titolo “Educazione alla legalità”.

Nella  circolare si faceva  preciso riferimento al contesto storico-sociale nel quale  la scuola italiana doveva e deve operare, sottolineando l’emergenza speciale  della nostra società che è certamente costituita dal fenomeno mafioso e dalle altre forme di criminalità organizzata. Subito  la mia mente è volata sull’estate precedente al 1993, le  stragi  dove sono morti i giudici Falcone e Borsellino.

Sulla base di altri progetti e sulle esperienze di altre associazioni, vogliamo impegnarci  a divulgare la cultura della legalità, dove  il comune obiettivo sarà la natura e la funzione delle regole nella vita sociale, i valori della vita e della democrazia, l’esercizio dei diritti della cittadinanza.

Questo percorso deve essere inteso come sostegno operativo quotidiano, alla nostra comunità oltre che essere una premessa culturale. Il nostro progetto basa le proprie fondamenta sulla seguente definizione: “Educare alla legalità significa elaborare e diffondere un’autentica cultura dei valori civili.

Si tratta di una cultura che intende il diritto come espressione del patto sociale, indispensabile per costruire relazioni consapevoli tra i cittadini e tra questi ultimi e le istituzioni ; consente l’acquisizione di una nozione più profonda ed estesa dei diritti di cittadinanza, a partire dalla consapevolezza della reciprocità fra soggetti dotati della stessa dignità; aiuta a comprendere come l’organizzazione della vita personale e sociale si fondi su un sistema di relazioni giuridiche; sviluppa consapevolezza che condizioni  quali dignità, libertà, solidarietà, sicurezza, non possano considerarsi come acquisite per sempre, ma vanno perseguite, volute e, una volta conquistate, protette.”

Descrizione del progetto:

Le minacce alla tutela dell’ambiente e alla convivenza pacifica provengono oltre che dai fattori sociali, economici e storici, anche da interventi mirati a privilegiare interessi personali e trascurare la collettività e i sui interessi. Infatti educare alla legalità significa soprattutto praticarla, promuoverla , viverla con partecipazione e la consapevolezza che serve a tutti.

La cultura della legalità si sviluppa su due principi fondamentali :   diritti e doveri oltre che sul rispetto delle regole e delle leggi. Messa in “opera” Conoscenza sui principi di legalità – Diritti Umani – Costituzione della Repubblica Italiana. Studio e riflessione sulla legislazione vigente, momenti di confronto e discussione, intervento di esperti.

Sensibilizzazione verso i rischi presenti o emergenti, prevenzione dei comportamenti devianti (microcriminalità, uso di sostanze stupefacenti, bullismo, ecc.). Riflessioni incontri con esperti, scambi culturali e gemellaggi, laboratori nelle scuole di ogni grado, ricerche sul territorio e soprattutto “ guardarsi dentro”.

Potrebbe interessarti anche...

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo accetti qualunque suo elemento ed acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione: