• 1
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

don-leonardoCarissimi fratelli e sorelle della comunità parrocchiale e pellegrini devoti dei santi medici Cosma e Damiano, la gioiosa ricorrenza della festa dei nostri Patroni cade nell’anno della fede, voluto dal papa Benedetto XVI. Non nascondo di sentire emozione insieme a trepidazione, nel partecipare per la prima volta da parroco alle celebrazioni e alle processioni dei Santi, raccogliendo il fecondo lavoro pastorale dell’amato arciprete don Giovanni Martellotta e la testimonianza di fede di tanti sacerdoti che hanno svolto attività pastorale in questo Santuario.
I martiri Cosma e Damiano, continuano ad essere maestri e modelli di fede per tutti noi, oggi piú che mai. “Per fede – afferma il papa Benedetto XVI, nella lettera di indizione dell’anno della fede – i martiri donarono la loro vita, per testimoniare la verità del Vangelo che li aveva trasformati e resi capaci di giungere fino al dono piú grande dell’amore con il perdono dei propri persecutori.”

I cristiani Cosma e Damiano, dunque, trasformati dalla verità del Vangelo fino a dare la vita!
L’ amore di Cristo li ha cambiati!
“La vera rivoluzione, quella che trasforma radicalmente la vita – ha ricordato il papa Francesco al convegno ecclesiale della diocesi di Roma nel giugno scorso – l’ha compiuta Gesù Cristo attraverso la sua Resurrezione: la Croce e Resurrezione… Un cristiano, se non è rivoluzionario, in questo tempo, non è cristiano! Deve essere rivoluzionario per la Grazia! Proprio la Grazia che il Padre ci dà attraverso Gesù Cristo crocifisso, morto e risorto fra di noi rivoluzionari, perché - cito Benedetto XVI- è la più grande mutazione della storia dell’umanità. Perché cambia il cuore.”
I martiri Cosma e Damiano, inoltre, dinanzi alla sfida che la Chiesa oggi deve affrontare: quella della nuova evangelizzazione, continuano a stimolarci ed aiutarci.
“Non si può predicare il Vangelo – prosegue papa Francesco - senza… la lotta spirituale: una lotta di tutti i giorni contro la tristezza, contro l’amarezza, contro il pessimismo… Questo si chiama – non vi spaventate – si chiama martirio. Il martirio è questo: fare la lotta, tutti i giorni, per testimoniare… ad alcuni il Signore chiede il martirio della vita, ma c’è il martirio di tutti i giorni, di tutte le ore: la testimonianza contro lo spirito del male che non vuole che noi siamo evangelizzatori.”
Ringraziando il Comitato e tutti coloro che collaborano nell’organizzazione della festa, auguro di vero cuore a tutti i fedeli della città e ai pellegrini che visiteranno la Basilica di trovare il coraggio e la gioia della fede, imitando i martiri Cosma e Damiano e con l’aiuto della loro protezione. Buona Festa!

don Leonardo Sgobba
ARCIPRETE RETTORE DELLA BASILICA

Potrebbe interessarti anche...

Rivista La Festa 2019

Rivista La Festa 2019

SFOGLIA LA RIVISTA

DOWNLOAD

 

Rivista La Festa 2018

Rivista La Festa 2018

SFOGLIA LA RIVISTA

DOWNLOAD

 

Rivista La Festa 2017

Rivista La Festa 2017

SFOGLIA LA RIVISTA

DOWNLOAD

 

Rivista La Festa 2016

Rivista La Festa 2016

SFOGLIA LA RIVISTA

DOWNLOAD

 

Rivista La Festa 2015

Rivista La Festa 2015

SFOGLIA LA RIVISTA

DOWNLOAD

 

Rivista La Festa 2014

Rivista La Festa 2014

SFOGLIA LA RIVISTA

DOWNLOAD

 

Rivista La Festa 2013

Rivista La Festa 2013

SFOGLIA LA RIVISTA

DOWNLOAD

 

Rivista La Festa 2012

Rivista La Festa 2012

SFOGLIA LA RIVISTA

DOWNLOAD

 

Rivista La Festa 2011

Rivista La Festa 2011

SFOGLIA LA RIVISTA

DOWNLOAD

 

Rivista La Festa 2010

Rivista La Festa 2010

SFOGLIA LA RIVISTA

DOWNLOAD

 

Rivista La Festa 2009

Rivista La Festa 2009

SFOGLIA LA RIVISTA

DOWNLOAD

 

Rivista La Festa 2008

Rivista La Festa 2008

SFOGLIA LA RIVISTA

DOWNLOAD

 

Rivista La Festa 2007

Rivista La Festa 2007

SFOGLIA LA RIVISTA

DOWNLOAD

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo accetti qualunque suo elemento ed acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione: