• Alberobello

    Storia Read More
  • Cultura

    Associazioni culturali, Gastronomia, Sport... Read More
  • 1
  • 2
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

gruppo-folk-agostinoGruppo Folkloristico

Il programma artistico/culturale del Gruppo Folkloristico “Città dei Trulli” di Alberobello perpetra nello spirito, nei suoi canti e nelle sue danze quanto intrapreso dalla sua prima animatrice: la sig.ra Isabella Sgobba (per tutti all’epoca Sabbedd d ‘mbond u vosch) che già dal lontano 1928, con un gruppo di amici, per lo piú contadini, allietava il pubblico durante il carnevale (a mo’ delle “probbagini putignanesi”), ma anche nei festini, nei matrimoni, nelle ricorrenze … con arguzie, mottetti, serenate, danze e canti risalenti alla fine dell’ ‘800, sempre accompagnandosi con l’inseparabile tamburello. Sembra opportuno rimarcare l’importanza della prima “uscita ufficiale” del Gruppo Folkloristico di Alberobello, che, con oltre 40 componenti, partecipò, nel lontano 1936, alla manifestazione del “Maggio Barese”.

Dopo queste esperienze, dal 1947, messo alle spalle il periodo bellico, il Gruppo si ricostituisce, assume l’attuale denominazione (Gruppo Folkloristico “Città dei Trulli” di Alberobello) e viene diretto ininterrottamente per oltre 25 anni dal cav. Biagio Miraglia (il Capogruppo di questo Gruppo come soleva dire), cui spetta il merito di aver iniziato a far conoscere le musiche, le danze, gli usi, i costumi, le tradizioni, la cultura … la storia della nostra cittadina, ben oltre i confini regionali e nazionali. Non vanno dimenticati i contributi, per la ricostruzione dei testi e gli arrangiamenti delle musiche dei canti e delle danze, dei signori: Sebastiano Doria, Franco Pontrelli e Michele De Biase.

Per brevi periodi il gruppo ha anche avuto come presidenti Tommaso Perrini e Domenico Miccolis.

Dal 1979 a tutt’oggi il Gruppo è presieduto da Nino Agostino. La compagine, formata da circa 30 ballerini e canterini continua a portare in giro per il mondo una “tipica festa sull’aia” ai tempi di una mietitura di fine 800, accompagnati dalla fisarmonica, dalla chitarra, dagli immancabili tamburelli e da disparati strumenti locali (una particolare menzione merita, tra questi, “u rasc ‘ca-rasc ‘ca”, così caro sia a Biagio Miraglia sia a Nino Agostino).

Nel corso dei suoi 85 anni di esistenza il Gruppo può annoverare una numerosissima “carriera” di esibizioni sul territorio nazionale, dove ha partecipato a moltissimi Festival e rappresentato la Regione Puglia in tutti gli angoli d’Italia, e in campo internazionale, dove ha avuto l’onore di rappresentare la Nostra Nazione in tutto il mondo: dagli Stati Uniti alla Libia, dalla Spagna alla Grecia, dall’Olanda alla Germania, dalla Francia al Belgio, dal Lussemburgo alla Svizzera, dall’Austria all’Inghilterra, dalla Slovenia all’ex Jugoslavia, dalla Repubblica Ceca alla Bulgaria … Grande merito va riconosciuto alla gestione Agostino per aver allestito il Gruppo de “I Pulcini”, costituito da circa 40 bambini di scuola dell’infanzia e primaria. I piccoli, oltre a rappresentare il serbatoio naturale del “Gruppo”, incarnano, l’orgoglio degli Alberobellesi, che vedono nella loro passione, nella loro gioia, nella loro spensieratezza e nel loro impegno, perpetrata la continuità nello studio, nella ricerca, nell’approfondimento degli usi, dei costumi, delle tradizioni, della cultura e della storia della nostra terra.

Potrebbe interessarti anche...

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo accetti qualunque suo elemento ed acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione: