• 1
  • 2
  • 3

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
premio sezioneUn comitato di 13 persone della città, tra cui spiccano soprattutto i sindaci emeriti, ogni anno attribuisce il Premio ad un giovane e ad un adulto della città di Alberobello

II premio cittadino, inserito nella festa patronale di Sant' Antonio, in corso da qualche anno, ha un obiettivo semplice: evidenziare, nella monotonia della ovvietà quotidiana, lo sforzo straordinario di alcuni nostri concittadini: persone normali che lavorano seriamente, hanno principi morali sani, ma che si pongono rispetto agli altri con semplicità ed intelligenza e, così operando, si sono ovviamente fatti notare, messi in mostra.
In tutto questo, la mia personale partecipazione alle riunioni per l'assegnazione del Premio Cittadino ha questa motivazione: sottolineare come essere borghesi - o se volete, essere fondati sui valori della onestà, della verità e del lavoro - premia, ed una vita spesa su questo fronte non è una vita sprecata. in internet, nella musica, nello sport, non hanno ancora trasferito, su questa logica, la scelta della propria attività.
Ecco un secondo segnale del premio cittadino: il lavoro va cercato nella materia prima che abbiamo e non viceversa, ossia non è moralmente corretto darsi un titolo di studio per un lavoro che da noi non c'è e poi scaricare le colpe sugli 'altri'.
Un terzo segnale. Il premio cittadino è un invito agli alberobellesi a giudicarsi non sulle astrattezze ma sulle concretezze. È difficile per una comunità piccola questa operazione ma è un modo per educare tutti noi a riflettere, più che a chiacchierare.

Gianfelice De Molfetta

Notizie tratte dal Sito www.santantonioalberobello.it

Ringraziamo Don Fabio Pallotta ex-Parroco e Don Beppe Frugis attuale parroco della Parrocchia di Sant'Antonio per averci concesso l'uso di tali informazioni.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

maestro_totaro_IIIA_75_76Una vita per la scuola

Lo incontriamo sull'uscio della sua abitazione in via De Amicis, proprio accanto all'edificio scolastico. E non è casuale questa toponomastica, per­ché il professor Totaro è forse l'ultimo testimone di un fare scuola da libro Cuore. "Come va, maestro? Volevo presentarle mio figlio Martino". E lui: "Ciao, sai che il tuo papa è stato mio alunno ed era proprio piccoletto come te? I primi giorni non faceva altro che dire "Maestro, quand'è che ce ne andiamo a casa?". "E tu cosa vuoi fare da grande?" E Martino: "Chissà, forse l'ingegnere". Lui pronta­mente: "No, ti dico io cosa fare: fai il sacerdote!" Un po' spiazzati dalla risposta, ci congediamo.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

vitantonio_bernardino-brunoVitantonio Bernardino Bruno nasce a Crispiano il 20 maggio del 1957 da Giovanni e da Maria Ricci. Il suo papa all'epoca gestiva un mulino e nei mesi estivi con le sue trebbie forniva alle masserie della zona il suo lavoro di trebbiatura, mentre la mamma si dedicava alla famiglia e agli altri due bambini Rosamaria e Mimmo.

Dopo pochi anni, la famiglia, di ritorno da una breve esperienza di emigrazione in Svizzera, si trasferisce ad Alberobello dove Vito frequenta le scuole dell'obbligo e dove, come egli ha più volte affermato, ha vissuto l'infanzia e l'adolescenza più bella che si possa immaginare. Una giovi­nezza costellata di piccole cose ma molto apprezzate: un pallone, una piazzetta come campo di calcio, una scampagnata al Bosco Selva, le indimenticabili serate passate a 'strusciare' il corso, sognando, a suo dire, amori e futuro.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

lucio_baccaro... una mano passata ve­locemente tra i capelli che fanno da cornice a due occhi profondi da sempre e straordinariamente   sempli­ci,nonostante un curriculum di tutto rispetto che porterebbe altri ad assumere atteggiamenti di­stanti e cattedratici.

E, invece, Lucio Baccaro è un giovane uomo dal sorriso sempre pronto ad aprirsi sulle cose e sulla gente e, soprattutto, sul paese che lo ha visto crescere tra studi liceali, pallavolo,attività culturali e tanti amici!

Potrebbe interessarti anche..

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione: