• Alberobello

    Storia Read More
  • Cultura

    Associazioni culturali, Gastronomia, Sport... Read More
  • 1
  • 2

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

aia_piccola

La denominazione "aia" richiama un ampio spiazzo che nei tempi addietro era utilizzato per la battitura del grano. Tutta la zona, disposta a sud-est, comprende circa 400 trulli, quasi tutti abitati (si contano circa 1300 abitanti) e utilizzati ancora come abitazioni; la zona offre al meglio l'idea del vecchio borgo medievale.

Monumento nazionale dal 1930, il Rione Aia Piccola è oggi Patrimonio UNESCO, separato dal Rione Monti dal Largo Martellotta (Largo delle Fogge).

Il suo nome, Aia Piccola, così come scrive il Notarnicola lo si deve al fatto che poco distante vi era contrapposta una aia più grande ovvero Piazza delle Erbe.

Nel rione Aia Piccola vi erano inoltre la Corte di Giangiacomo e la Corte di Pozzo Contino.

Attualmente l’Aia Piccola è l’unica zona non toccata da attività commerciali, il che la rende molto suggestiva. 

Il Rione Aia Piccola è composto dalle seguenti stradine Via Duca degli Abruzzi, G.Verdi, C. Colombo, G. Galilei e La Marmora, tutte molto caratteristiche, numerosi vicoletti, piazzette sonno inoltre, lo scenario per la rappresentazione del Presepe Vivente organizzato dall'Associazione Culturale "Da Betlemme a Gerusalemme".

Rione AIA Piccola

Dall'indirizzo:

Potrebbe interessarti anche...

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo accetti qualunque suo elemento ed acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione: