• Alberobello

    Storia Read More
  • Cultura

    Associazioni culturali, Gastronomia, Sport... Read More
  • 1
  • 2

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Locandina Slow Food Day Comunità della Farinella di Putignano

Una leggenda racconta che alcuni secoli fa, gli abitanti di Putignano (in provincia di Bari) si salvarono dall’ennesima scorribanda saracena fingendosi malati di uno strano male. Cospargendo i loro corpi di una polvere, fecero terrorizzare gli invasori, che abbandonarono il paese a gambe levate. La polvere altro non era che una farina, la ‘farinella’. La farinella (a farnedd), ora come allora, è composta da uno sfarinato di ceci e orzo tostati e pestati. Le origini sono antichissime e radicate nel territorio, al punto che nel tempo lo sfarinato si è legato anche al carnevale locale, uno dei più antichi d’Italia, diventando il nome di una maschera.   La farinella costituiva il pranzo dei contadini occupati fino al tramonto nei duri lavori nei campi ed era portata appesa alla vita in un sacchetto di tela: ‘u volz’. Era mangiata in polvere, semplicemente con acqua, olio o sale, o accompagnata da fichi freschi o secchi in base al periodo, o da quello che spontaneamente poteva offrire la terra: erbe aromatiche, cipolle selvatiche, olive.   Quando entrò nei ricettari dei maestri di cucina del 1700, la farinella venne apprezzata anche dai signori.  Oggi questo prodotto continua ad essere quasi sconosciuto a distanza di pochi chilometri da Putignano, e il ricordo di questo alimento è tenuto in vita più dalla maschera che dal suo consumo.  

Slow Food Alberobello, nell’ambito nella programmazione associativa del quadriennio 2018-2022, ha l’obiettivo di valorizzare, promuovere e recuperare questo prodotto inserito già nell’Arca dei Gusto di Slow Food. Il progetto Arca del Gusto è un progetto dedicato al recupero e alla salvaguardia di piccole produzioni di eccellenza gastronomica minacciate dall'agricoltura industriale, dal degrado ambientale, dall'omologazione.

Da sempre Slow Food si è schierato per difendere il piacere della tavola e il buon cibo e ha protetto le culture locali di fronte alla crescente omogeneizzazione imposta dalle moderne logiche di produzione, distribuzione ed economia di scala. Ed è proprio seguendo fino in fondo queste logiche che Slow Food si è reso conto di quanto fosse necessario proteggere e sostenere i piccoli produttori, ma anche cambiare il sistema che li danneggia, mettendo insieme gli attori che hanno potere decisionale.

Così è nata Terra Madre: per dare voce e visibilità ai contadini, pescatori, allevatori, trasformatori, piccoli produttori; per accrescere, fra i produttori stessi e nell’opinione pubblica, la consapevolezza di quanto è prezioso il loro lavoro; per dotare i produttori degli strumenti per lavorare in condizioni migliori. Per queste ragioni, è stato fondamentale stimolare la nascita di una rete mondiale che disponga di strumenti di condivisione delle informazioni e che mostri al mondo che un altro sistema di produzione è possibile. Nasce così il concetto di Comunità del cibo, inteso come gruppo di produttori che, legati al proprio territorio condividono una filosofia di lavoro, assicurando qualità, rispetto delle risorse planetarie e sostenibilità ambientale delle loro produzioni.

E’ dalla Farinella che Slow Food Alberobello intende partire per riunire un gruppo di soggetti che, operando nel settore agro alimentare, dalla produzione delle materie prime alla promozione dei prodotti finiti, fino ai cuochi ed agli studiosi, intendono impegnarsi a condividere la filosofia del buono, pulito e giusto di cui Slow Food si fa portavoce.

La Comunità del Cibo che vogliamo denominare “Comunità della Farinella di Putignano”, può riunire piccoli agricoltori locali, mugnai, ma anche piccoli commercianti e grandi produttori che agiscono e si impegnano ad agire, produrre, commerciare, ma anche inserirsi nella comunità locale, nell’ottica di Slow Food, realmente consapevoli dell’importanza umana, sociale, ma anche e soprattutto economica di questo approccio.

In linea con il tema dello Slow Food Day 2018, dedicato alle farine e ai grani antichi, il 21 aprile 2018 alle ore 10:30 presso la Sala Consiliare del Comune di Putignano, la condotta Slow Food Alberobello presenterà la costituzione della “Comunità della Farinella di Putignano”. Durante l’evento interverranno Domenico Pugliese, il Fiduciario di Slow Food Alberobello, Salvatore Pulimeno, Segretario Regionale Slow Food Puglia e Domenico Giannandrea, Sindaco del Comune di Putignano.

Per maggiori informazioni sull’evento: Domenico Pugliese - eMail: slowfoodalberobellopresQuesto indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  - Tel: 333-2744873.

Slow Food Alberobello

Tel. 333-2744873

www.slowfoodalberobello.it

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Potrebbe interessarti anche...

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo accetti qualunque suo elemento ed acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione: