• Alberobello

    Storia Read More
  • Cultura

    Associazioni culturali, Gastronomia, Sport... Read More
  • 1
  • 2
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

LA VERSIONE RESTAURATA A PROCIDA PER «IL VENTO DEL CINEMA»

il_mattino_logo



Il miracolo di «Idillio infranto», l’ultimo muto italiano

Procida 
«Il vento del cinema», la rassegna diretta da Enrico Ghezzi che chiude stasera con la sezione «La settimana dell’isola», ha presentato ieri sera in anteprima la versione restaurata dell’ultimo film muto prodotto in Italia, «Idillio infranto», diretto nel 1931 da Nello Mauri e prodotto da Orazio Campanella. Alla proiezione sono intervenuti il filmaker barese Angelo Amoroso d'Aragona, artefice del recupero della pellicola, e il musicista Nico Girasole, autore della colonna sonora eseguita dal vivo dall'orchestra Ariele Artisti con il cantante e narratore Totò Onnis e il mezzosoprano Assia Polito. La ricostruzione del ritrovamento del film ha il tipico percorso dell'avventura archeologica, ma anche il fascino romantico di una storia di conservazione della memoria.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

idillio_infranto_nomeUna vicenda d’amore svolgentesi nelle zone caratteristiche della nostra terra di Puglia”, come è scritto sulla locandina sulla quale si parla di un “film folkloristico”, volendo indicare che si tratta di una storia popolare. La locandina invita a “visionare il primo esperimento riuscito di Cinematografia Pugliese”. “C’è la scena di Lei che viene cacciata di casa e che sembra, prima di raggiungere la zia, fare una vera e propria Via Crucis, sembra un pezzettino di Gerusalemme. Ed anche la sofferenza della donna di città, è una sofferenza moderna, è una sofferenza messa a fuoco da questa pellicola.”

"II film è una vicenda d'amore in un'atmosfera di verità e di originalità. Non visioni di traffici, automobili o palazzi lussuosi, non fumaioli di officine infuocate, ma soltanto la visione di un lembo di Puglia nella sua bella cornice di ulivi, silenzioso e solitario con i suoi costumi all'antica e la sua semplice vita".

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

alberobello_scena_stradinaTrama

Carlo e Maria si amano.
Lui è tornato dalla città, da Bari, dove si è appena laureato.
Lei è la figlia di un fattore, legata alla terra, quella di Alberobello, arsa dal sole e difficile da spietrare.
Carlo teme che Maria lo tradisca, ignaro che il padre l'ha "venduta" in sposa al padrone Silvestre per sanare i suoi debiti.
Maria invece si oppone alle nozze con il padrone e viene cacciata di casa ma Cario, roso dalla gelosia, è tornato a Bari dai suoi compagni d'Università per frequentare il Circolo dei signori, ascoltare jazz, perdersi tra fumo, divertimenti e gioco.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Idillio_infranto_locandina_filmIdillio Infranto è un film del 1931 diretto da Nello Mauri.

Idillio infranto è un film muto prodotto nel 1931 in Puglia e mai distribuito nazionalmente.

Dopo decenni di silenzio, la pellicola nel 1986 viene tirala fuori da una cassapanca e da quel momento iniziano varie operazioni di preservazione, recupero e valorizzazione, compresa la sonorizzazione.

La storia di queste appassionate operazioni è di per sé un capitolo eccezionale della "voglia di memoria" espressa dalla società pugliese e del desiderio di (are del film una vera e propria icona dell'identità regionale.

Teca del Mediterraneo nel 2008, in partnership con la Cineteca Nazionafe di Roma, promuove il rigoroso restauro digitale del film nell'ambito del proprio progetto "Apulia-polo bibliodocumentale dell'identità regionale".

Decide anche di dotare il film restaurato di una nuova colonna sonora, impegnandosi in uno sforzo di tipo industriale per l'ampiezza della compagine orchestrale e vocale poste in campo.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Potrebbe interessarti anche...

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo accetti qualunque suo elemento ed acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione: