• Alberobello

    Storia Read More
  • Cultura

    Associazioni culturali, Gastronomia, Sport... Read More
  • 1
  • 2
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

locandina_filmTrama

Mentre Anna Petrovic, giovane jugoslava, aspetta sul molo di Trieste l'arrivo di suo marito, prigioniero di guerra, questi viene ucciso da mano ignota, al momento di toccar terra.

Priva di documenti, Anna viene inviata nel campo di concentramento d'Alberobello, in Puglia, dove sono riunite donne d'ogni nazione.

Tutti i vizi, le miserie, le abiezioni, le sofferenze, sono largamente rappresentate tra queste infelici.

Anna, che è incinta, non può sopportare il pensiero che il figlio tanto atteso possa nascere nel campo ed esserle poi tolto.

Con l'aiuto del dentista del luogo e d'Yvonne, una francese che è riuscita ad uscire dal campo, tenta inutilmente la fuga.

Quando ha le doglie, le compagne, che hanno organizzato uno spettacolo di varietà, lo prolungano per distrarre l'attenzione delle guardie.

Anna dà alla luce un bimbo: Yvonne s'è procurata un documento falso per farla uscire; ma tutto è inutile.

Anna muore. Richiamato dai vagiti del neonato, un brigadiere, che ha perduto moglie e figlio, mente al proprio colonnello, dichiarando d'essere il padre del bimbo.

Egli dovrà rinunciare alla carriera, ma il bambino avrà un padre.


Cast

donne3Regia Geza von Radvanyi

Attori
Illoria Dor, Anna Maria Alegiani, Eva Breuer, Gino Cervi, Ann Castel,Valentina Cortese, Irasema Dilián, Susan Donnell, Maria Del Vivo, Mario Ferrari,Nada Fiorelli, Nyta Dover, Claudio Ermelli, Gina Flachenberg, Vivi Gioi, Marianne Leibl, Guglielmo Leoncini, Lamberto Maggiorani, Anna Maestri, Françoise Rosay

Sceneggiatura
Géza von Radványi, Fausto Tozzi, Corrado Alvaro, Geza Herezog,Liana Ferri, René Barjavel

FOTOGRAFIA: Gábor Pogány
MUSICHE: Roman Vlad

Durata: 01:30:00
Data di uscita: 1949
Genere: Drammatico
Location: La "Casa Rossa" Campo di Internamento ad Alberobello
Distribuito da: E.N.I.C. - REGIONALE
PRODUZIONE: NAVONA FILM

412782436_a0f748d0d6donne_senza_nome_simone_simon_geza_von_radvanyijpg

donne_senza_nome_simone_simon_geza_von_radvanyi-2


CRITICA: 

"Il triste ambiente di un campo di concentramento, che ospita donne indesiderate di ogni nazionalità, ha ispirato a Radvany un nfilm che a momenti di inneggabile efficacia emotiva alterna scene in cui la drammaticità è più voluta e sentita. Di questi squilibri il lavoro risente nel ritmo e quindi nei suoi valori artistici e spettacolari. Generalmente di buon livello l'interpretazione". (A. Albertazzi, "Intermazzo", n. 7 del 15/4/1950).

NOTE: 
IL FILM HA ANCHE UN SOTTOTITOLO "LE INDESIDERABILI" ED IN FRANCIA E' USCITO COL TITOLO "FEMMES SAN NOM".REV.MIN. - 10.1998.LO SCENOGRAFO DARIO CECCHI NON RISULTAVA NEI TITOLI DI TESTA.

PRESENTATO ALLA 66. MOSTRA INTERNAZIONALE D'ARTE CINEMATOGRAFICA DI VENEZIA (2009) NELLA SEZIONE "QUESTI FANTASMI 2".

Potrebbe interessarti anche...

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo accetti qualunque suo elemento ed acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione: