• Alberobello

    Storia Read More
  • Cultura

    Associazioni culturali, Gastronomia, Sport... Read More
  • 1
  • 2

Associazioni CulturaliDurante la lavorazione per la realizzazione del portale, ci siamo resi conto di persona, di quanto il nostro paese tiene al rafforzamento della cultura, delle tradizioni popolari e di tutte quelle attività che possano mantenere vivo il fascino del nostro fiabesco "Paese dei Trulli".

Trovano spazio in questa sezione tutte le Associazioni, che attraverso le loro iniziative portano in alto Alberobello, culturalmente parlando, intercalando, a situazioni alte e profonde, momenti di puro intrattenimento.

 


 


AMAL'A.M.A., Associazione Musicale Alberobellese, è una associazione a fini educativi che intende promuovere la cultura musicale dei cittadini senza distinzioni di età, professione o condizione sociale. Collabora con tutti coloro che si prefiggono le stesse finalità. Non ha scopo di lucro.

Le attività fondamentali dell'associazione sono tre: 1) Scuola di musica; 2) Concerti ed altre espressioni della cultura musicale; 3) Premio "La Nota d'Argento"
Sede: via Pola 1/A Alberobello
Sito Web: www.amalberobello.it - e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.




Amici del Teatro 'T. Perrini'L'Associazione "GLI AMICI DEL TEATRO - TOMMASO PERRINI" lavora ormai dal 1987 ("La porta sbagliata" di Natalia Ginzburg), ma ha radici ben più profonde perché alcuni dei suoi componenti, anni prima, avevano portato in scena varie opere teatrali. Dopo il primo lavoro il gruppo crebbe con l'apporto di nuovi associati, tutti accomunati dall'interesse per il teatro. "Il berretto a sonagli" di L. Pirandello, "Plaza Suite" N. Simon e "Sabato, domenica e lunedì" di E. De Filippo furono le opere seguenti dirette da
Tommaso Perrini, promotore, regista e attore dell'Associazione, a cui è stata intitolata...continua

Referente: Marisara Anelli contatti: 080.4321857




Compagnia StabileSiamo un’associazione socio-culturale che si occupa della ricerca e del recupero di vecchie tradizioni: usi, costumi, modi di essere e di vivere della civiltà contadina pugliese dei primi anni del novecento. Siamo circa cento associati: il più piccolo ha tre anni, il più grande ottanta. Rappresenta, attraverso uno spettacolo della durata di 55 minuti, il lavoro nei campi nelle varie stagioni intercalati da brani recitati tratti dal “Popolo di Formiche” di e da aneddoti raccontati dagli anziani del paese. Le scenografie dello spettacolo sono costituite da attrezzi da lavoro ed utensili originali recuperati e ristrutturati dagli stessi soci. Anche per quanto riguarda i costumi, sono stati recuperati abiti da lavoro risalenti a fine ottocento. Le musiche utilizzate per lo spettacolo sono i canti contadini tipici della Murgia.
Numerose le rappresentazioni di questo spettacolo in Italia e all’estero per eventi di promozione del territorio e recupero delle tradizioni.




poiesisIl Laboratorio Progetto Poiesis Centro Studi Internazionale per la ricerca, l'interscambio e il dialogo fra le culture mediterranee ed europee con sede ad Alberobello Bari Italia si occupa: del collegamento fra scrittori, poeti, artisti, intellettuali dei paesi mediterranei ed europei; della ricerca, traduzione e pubblicazione di interventi, poesie, racconti e testimonianze provenienti dalle rive mediterranee; della costruzioni di reti fra città, associazioni e scuole per la valorizzazione del patrimonio culturale, delle risorse e delle intelligenze fra le regioni del Mediterraneo.

Direttore del Laboratorio Progetto Poeisis
è Giuseppe Goffredo, poeta, scrittore.
Sito Web: www.poiesiseditrice.it
-  Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.



 


sylvatourdidactisIl nostro è un gruppo di giovani animati dalla volontà di valorizzare e rendere fruibile il patrimonio culturale non solo artistico, ma anche ambientale e paesaggistico del nostro territorio.  L'equipe è formata da personale valido e qualificato nel settore storico e turistico, con laureati in Conservazione dei Beni Culturali, Lingue, Scienze Forestali ed Esperti di Informatica, perché siamo convinti che affidarsi a personale esperto garantisce sempre la perfetta risposta alle più diverse aspettative. Sylva Tour and Didactics opera in Puglia, nel comprensorio della Murgia sud - orientale ed in particolare ad Alberobello Sito Unesco "Capitale dei Trulli" centro strategico del turismo pugliese a pochi chilometri dal Mar Ionio e da quello Adriatico.
Sito Web: www.sylvanet.it




betlemme_gerusalemmeDa Betlemme a Gerusalemme”: Ci piace il nome che abbiamo scelto per la nostra Associazione. Al di là dei significati più immediati, nascita e morte del Cristo, Natale e Pasqua, i due momenti forti dell’associazione, vi è l’idea del percorso, del Cammino, del divenire. Non c’è spazio per aria viziata e acqua stagnante. Vogliamo essere acqua corrente come il fiume che pur partendo da secoli dalla stessa fonte, pur seguendo lo stesso percorso, pur sfociando nello stesso mare non è mai uguale a se stesso. L'Associazione, nasce il 2 marzo 2006, ogni anno organizza le seguenti rappresentazioni:

Presepe Vivente  - Passione Vivente - Tracce di Donna
Sito Web: www.dabetlemmeagerusalemme.it




giancarlo_sumerano

Nel desiderio di mantenere viva la memoria dell'arch. Giancarlo Sumerano, tragicamente mancato agli affetti dei cari il 25 marzo 2005 a soli 31 anni, nasce per volontà di amici e parenti l'Associazione a lui intitolata, per continuarne l'attività umana e professionale. Essa si è costituita sotto forma di Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale (ONLUS) mediante atto pubblico il 21 giugno 2005. Festa dell'albero in collaborazione col Circolo Didattico - Scuola primaria; - Festa della primavera in collaborazione col Circolo Didattico - Scuola primaria.

Presidente: Marilena Sumerano
Sito Web: www.giancarlosumeranoonlus.or



 


fatalamangaFatalamanga inizia la sua attività a New York nel 1995 come compagnia di produzione attraverso la quale il suo fondatore e presidente, Zoran Balé Bulatovic, offre servizi di produzione musicale. Dopo numerosi viaggi tra Europa e USA, Balé decide di lasciare NYC, per unirsi a Giulia e tentare qualcosa di nuovo in Italia, nella stupenda regione Puglia. La nuova Fatalamanga nasce ad Alberobello nel maggio 2006. L’obiettivo dell’associazione è quello di utilizzare le diverse esperienze per contribuire alla formazione artistica dei giovani della regione e delle sue comunità.

Sito Web: www.fatalamanga.org




pro_locoDa anni, come unico sportello informativo in pianta stabile, siamo a servizio dei tanti visitatori e turisti venuti da ogni parte del mondo per ammirare le meraviglie di questa città incantata. Ubicata tra i tipici trulli del Rione Monti, ad aprire una delle vie più caratteristiche della zona, la nostra Associazione è impegnata nella promozione del territorio alberobellese e della Puglia, fornendo informazioni sui luoghi di interesse culturale, sulle strutture ricettive ed enogastronomiche, sulle vie ed i mezzi di trasporto, dando impulso ad eventi e manifestazioni di interesse locale e nazionale.

Sito Web: www.prolocoalberobello.it




duendeL'associazione culturale Il Duende nasce nel 1999, i suoi promotori sono Deianira Dragone e Carmine Basile, affiancati da figure collaborative come Marta Tateo (Burattinaia), Giampiero Spinosa (Grafico e web designer), Anna Cisternino (Burattinaia, musicista e attrice). La nostra associazione è nata con lo scopo di promuovere la divulgazione dell'arte in ogni sua forma senza restrizioni di spazio, di situazioni e di rango. Agisce quindi da tempo sul territorio proponendo e offrendo diverse vie formative e ludiche.
Dal 2004 inoltre, ci muoviamo in ambito sociale portando i nostri operatori a svolgere le loro attività in diverse parti del mondo.
Sito Web: www.ilduende.it




presidi_libroIl presidio del libro di Alberobello è stato istituito ad aprile 2009 su precisa volontà di Giuseppe Palmisano e del Prof. Piero Ippolito con la collaborazione del prof. Ligouras Panagiote. Il nostro comune non presentava al suo interno un riferimento relativo alla istituzione culturale dei presidi. L’esigenza è scaturita dal fatto di coprire con una presenza forte uno spazio fino a quel momento non curato culturalmente. La necessità di presenzializzarsi o con proposte culturali di natura editoriale, facendo conoscere le produzioni letterarie di autori locali e non, o con eventi di prospettiva tematica generalista finalizzata alla strutturazione di un corpus culturale di cui la nostra comunità ha bisogno.
Sito Web: www.presidi.org - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.



folkloristicoIl Gruppo Folkloristico “Città dei Trulli” di Alberobello continua il lavoro dell’animatrice Isabella Sgobba che, già nel 1928, con un gruppo di contadini aveva cominciato a riscoprire usi, costumi, danze e canti alberobellesi di fine Ottocento, conservando nel tempo la cultura e le tradizioni del luogo. I costumi con i quali i componenti si esibiscono si rifanno a quelli indossati dagli alberobellesi di quell’epoca. Mentre le donne vestono l’abito da lavoro, gli uomini indossano quello caratteristico del carrettiere, reso particolare da una larga fascia rossa in vita.
Attualmente il Gruppo è composto da circa 30 ballerini accompagnati da fisarmoniche, chitarre, tamburelli ed è diretto dal Presidente Nino Agostino.
Sito Web: www.gruppofolkalberobello.it




Picc_bott_popoLa Piccola Bottega Popolare è una giovane associazione di Alberobello che si propone il perseguimento di finalità culturali e di promozione e solidarietà sociale. L'Associazione in particolare si propone di diffondere ed ampliare la conoscenza della cultura musicale, letteraria ed artistica in genere, nonchè della cultura e delle tradizioni popolari proprie del Sud Italia nel mondo giovanile e non. Il Consiglio Direttivo e l'Assemblea dei soci è composta in particolare da giovani che hanno come obiettivo la creazione di un luogo d'incontro che favorisca la produzione musicale e l'espressione artistica in genere, la condivisione di esperienze e conoscenze, la preservazione del territorio, la diffusione e la valorizzazione delle tradizioni del Sud Italia e del territorio
Sito Web: www.piccolabottegapopolare.it




carl_orff...Il nostro obiettivo è promuovere la cultura artistico musicale prestando consulenza e management ad artisti emergenti ed organizzando con successo manifestazioni, eventi e concerti...

Contatti: Vito Amatulli info tel 3383017268
Sito Web: www.associazionecarlorff.it
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
:
:




UTLC'era una volta... E' così che iniziano le belle e fanciullesche favole !?! Questa volta però parlerò di una bella storia vera, reale: "L’Università del Tempo Libero don G. Donnaloja". Siamo un paese ad alta vocazione turistica, dunque è importante fare cultura, penso che questa Università stia svolgendo questo impegnativo compito,lo sta facendo da sei anni ormai ed i risultati, gli effetti sono sotto gli occhi di tutti.
Ci siamo rivolti, inizialmente, agli alberobellesi, timorosi ed inconsapevoli, ma la risposta in questi anni, ci ha convinto che la nostra avventura aveva varcato i confini del paese. I nostri corsi, le nostre attività sono state fruite anche da persone di paesi vicini, ciò non può che esortarci a continuare. "Cultura è mentalità, non una somma di nozioni" (don Giacomo Donnaloja).
Presidente Annalisa Tauro

Sito Web: www.santantonioalberobello.it




pannartePannartè nasce nel 2004 come associazione culturale senza scopo di lucro. Sin dalla sua fondazione, ha rivolto la sua attenzione ad attività culturali legate alla musica (antica e moderna), al teatro, al cinema, alla letteratura, al recupero, alla conoscenza e alla valorizzazione delle tradizioni culturali locali, all’organizzazione di situazioni ludiche, ricreative, di sostegno e recupero di soggetti diversamente abili. Derivante dal greco pan-arte “tutte le arti”, ma anche riconducibile al dialetto locale “P’annartè” con il significato di “per fare un arte”, la denominazione dell’associazione è stata scelta per sottolineare le molteplici attività e le varie iniziative in cui essa si impegna.
Sito Web: www.pannarte.it - Telefono: 392 81 59 305 - E-mailQuesto indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.



 


alzheimerE’ un’organizzazione no profit nata per aiutare l’ammalato con demenza di Alzheimer e la sua famiglia, fornendo supporto e informazione ai familiari ed ai loro collaboratori nonchè migliorando la qualità di vita dell’ammalato mediante la semplice compagnia e/o la riabilitazione cognitiva. L’Associazione è costituita da professionisti nel campo sanitario e da volontari che offrono la loro disponibilità ed impegno nel prendersi cura non solo dei sintomi specifici della malattia e dell’ammalato, ma anche di tutti i risvolti e le ripercussioni psicologiche, etiche e sociali che incidono drammaticamente su di lui, sull’intera famiglia e su chi principalmente se ne prende cura (caregivers).

Sito Web: www.alzheimeralberobello.it



 


fidasLa Federazione Pugliese Donatori Sangue (FPDS) è nata a Bari nel febbraio 1977. E´ diventata associazione nel 1992 e da allora aderisce alla FIDAS. Attualmente il presidente dell´Associazione è Piero Giannini. Lo scopo di questa Associazione è promovuore la donazione di sangue e derivati e mira, anche, all´autosufficienza(riuscire a soddisfare la richiesta di sangue intero, di plasma e di altri emocomponenti). Le nostre iniziative sono l´organizzazione delle giornate raccolta sangue promosse tramite manifesti, contatti personali, telefonici e di posta elettronica.

Sito Web: www.fidasalberobello.it



 


casa_santantonioL’Opera don Guanella è una Congregazione Religiosa che in accordo col territorio offre a livello nazionale ed estero servizi di educazione, riabilitazione ed assistenza a minori, diversamente abili e anziani. Casa S. Antonio è filiale della Congregazione dei Servi della Carità (Ente Giuridico R.R.D.D. 02.07.1931 e 22. 01.1932) ed ispirandosi ai principi guida del suo fondatore il Beato Luigi Guanella, e condividendo il principio che l’educazion sia un diritto inalienabile realizzabile con ogni persona, ha scelto di offrire il suo servizio ai diversamente abili adulti.

www.casasantantonio.it




artecaLa domanda nasce spontanea ... Questi chi sono? Chi siamo? È presto detto.Siamo degli alberobellesi che credono nelle proprie radici, e proprio per questo su mandato del Comune e con lo stesso, nel 2007 abbiamo fondato l'Associazione ARTECA - Associazione per il Recupero delle Tradizioni E della Cultura di Alberobello, per organizzare l'evento annuale della Rievocazione Storica dell'Indipendenza di Alberobello dal Dominio Feudale, che si svolge ogni anno nel terzo fine settimana del mese di Luglio. L'Associazione non organizza solo la Rievocazione storica, infatti, è impegnata a programmare e svolgere attività che mirano alla diffusione delle tradizioni e della cultura popolare. Ogni anno presso la sede si svolgono A scuola dalla nonna (Cucina), A scuola dalla nonna (Pizzi e merletti), nonchè il laboratorio didattico Costruiamo un trullo, dedicati a grandi e piccini.




occhiazzurraL'Associazione di Volontariato Culturale l'Occhiazzurra', è la realizzazione di uno dei sogni di Angela Palmisano che lo ha materialmente esaudito nelle Marche con l'appoggio del marito Daniele Ceccarelli. Lo scopo è la diffusione della cultura in tutte le sue forme. Il 13 novembre 1998 fu registrato a Fano (PU) l'atto costitutivo dell'Associazione fondata oltre che da Angela Palmisano, da Lara Annibali, Anna Maria Biondi, Sonia Gramolini, Federica Grilli, Roberta Marchetti, Raffaella Onori e Giuliana Stefanelli. L'organo di informazione e diffusione culturale è il bollettino "l'Occhiazzurra" spedito ai suoi associati in tutto il mondo. A livello locale per confronto ed osservazione sociale ed economica viene redatto il bollettino "La Civetta di Coreggia"...continua




ass fisarmonica
Associazione dedicata ad un fantastico strumento qual'è la fisarmonica ed al grandissimo livello artistico di uno dei più grandi fisarmonicisti di sempre, il M° Pino Di Modugno.




slow-foodEra il 22 maggio del 2002 quando un gruppo di amici, i fondatori, dopo aver svolto quel minimo di formalità che l’adesione ad un grande movimento comunque prevede, salutava ufficialmente la nascita della Condotta Slow Food di Alberobello. Naturalmente eravamo a tavola, in Alberobello, presso il ristorante Trullo d’oro, con le idee ancora non del tutto chiare, ma consapevoli di alcune robuste certezze: la socialità del cibo, il valore antico dell’amicizia, la ricerca della felicità e del piacere

Sito Web: www.slowfoodalberobello.it




scoutRilevata la carenza di coscienza collettiva nel territorio, riteniamo indispensabile lavorare con l’obiettivo di far crescere il concetto di comunità”

Progetto Educativo di Gruppo

Il gruppo si pone come obiettivo principe nel suo Progetto Educativo,  educare alla coscienza collettiva e a tal merito è doveroso sottolineare la natura CITTADINA del gruppo.




giuseppe-girolamo-ass-cultL’associazione , dedicata al musicista-eroe tragicamente scomparso nel naufragio della Costa Concordia del 13 gennaio 2012, è nata ad Alberobello grazie alla volontà comune della famiglia e degli amici più intimi di Giuseppe di creare qualcosa di nuovo in suo nome e che avesse come tema ispiratore la musica.



nuvoleL'Associazione, che non ha fini di lucro, intende essere strumento a disposizione di coloro che abbiano in animo di testimoniare i valori condivisi.
In particolare, volendo promuovere la cura e la realizzazione di manifestazioni ed eventi volti a recuperare e a valorizzare le tradizioni locali




techne

Laboratorio Teatrale
Laboratorio Coreografico
Laboratorio Arti Visive
Laboratorio Musicale
Una struttura, la nostra, che nel tentativo rivoluzionario di abbattere le distanze ideologiche tra pubblico e privato, apre le porte ad artisti, allievi artisti,appassionati e semplici curiosi. 




music-madeMusicMade è un’associazione culturale che nasce per dare il giusto spazio e le opportune conoscenze a chi ama o vuole scoprire la musica. E' la prima scuola di musica fatta a mano, o meglio “fatta a musica” dai soci fondatori.

Sito Web:
https://www.facebook.com/musicmadealberobello 




mago-distrattoLa ludoteca come luogo ricreativo, educativo, sociale e culturale per ogni bambino e adulto che ha "dimenticato" che è stato bambino anche lui! Venite a divertirvi!

Sito Web:http://ilmagodistratto.wix.com/index




gianni-bmboL'Associazione si propone come luogo di incontro e di aggregazione per concorrere al progreso sociale della collettività, valorizzando soprattuto il patrimonio materiale ed immateriale della nostra comunità e del nostro territorio.
Associazione culturale "GIANNI BIMBO" Alberobello (Bari) - Italia
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - (+39) 389.124.11.67
Facebook Associazione culturale "Gianni Bimbo"

Vedi anche Gianni Bimbo profilo personale



Bibliografie su AlberobelloMolto è stato scritto sul nostro paese. Da conversazioni, con noti storici locali, abbiamo appreso che Alberobello, dal punto di vista bibliografico, rappresenta una punta di diamante nella Puglia, in quanto possiede il più alto numero di pubblicazioni mai scritte per un piccolo borgo qual era. Con l'ingresso di Alberobello nel Patrimonio Mondiale dell'Unesco, questo patrimonio, è, notevolmente aumentato.
Abbiamo inserito in questa sezione un elenco di tutti i libri scritti su Alberobello, in costante aggiornamento.


 

Personaggi AlberobellesiNel corso della sua storia Alberobello ha visto avvicendarsi dei personaggi, che per la loro cultura, intelligenza, bravura amministrativa, hanno saputo donare alla loro illustre città, tanto benessere.
Elencheremo per alcuni di loro la biografia, per altri, la bibliografia, le opere, e quant'altro da essi realizzato.

 


 

Monsignor Cosmo Francesco RuppiCosmo Francesco Ruppi, a volte chiamato Cosimo Francesco Ruppi, viene ordinato sacerdote il 18 dicembre 1954 dal vescovo di Conversano Gregorio Falconieri, il 13 maggio 1980 fu eletto vescovo delle diocesi di Termoli e Larino, unite in persona episcopi (in plena unione dal 30 settembre 1986). Ricevette l'ordinazione episcopale il 29 giugno 1980 dal cardinale Corrado Ursi (coconsacranti: arcivescovo Guglielmo Motolese, vescovo Antonio D'Erchia) nella piazza della sua cittadina natale di Alberobello.

Il 7 dicembre 1988 fu eletto arcivescovo metropolita di Lecce. In tale veste, ha conferito l'ordinazione episcopale a Donato Negro e Marcello Semeraro ed è stato presidente della Conferenza Episcopale Pugliese fino al gennaio 2008, quando gli è succeduto l'arcivescovo di Bari-Bitonto mons. Francesco Cacucci


 

franco_pontrelliParlare di Franco per avvicinarlo alle nuove generazioni di Alberobello non risulta operazione agevole per un amico d’infanzia, ma anche della gioventu e dei primi anni dell’eta adulta, anni di grandi aspettative, di impegno spasmodico alla ricerca di lavoro per alleviare il peso alle nostre famiglie di artigiani, non certo abbienti, ma rigorosamente dedite a riscattarsi dalla fame e garantire, attraverso lo studio, un futuro migliore ai propri figli.
Ma anche anni spensierati, di lunghe passeggiate, di serate trascorse a fantasticare, a
organizzare giochi, cenette e scenette, ad ascoltare la radio e a guardare in qualche bar o in casa di amici i primi programmi televisivi.
Risulta difficile perché si rischia di cadere facilmente nella retorica, nella banalita, nella selva dei personalissimi ricordi; pertanto, prima di annoiare il lettore, riassumo brevemente la sua vita e, quindi, i suoi molteplici impegni e i tanti interessi coltivati con passione e dedizione estrema...


Gino Angiulli, nato ad Alberobello il 12 agosto1929, ci ha lasciati il 21 febbraio 2010.

Studente lavoratore fino all'età di 18 anni quando, conseguito, all'I.T.A. di Andria,  il diploma di perito agrario, cambia subito attività e dirige aziende agrarie a Latiano (Br) di un ricco proprietario , a Metaponto (Mt) dell'Ente Irrigazione per la Puglia e la Lucania e, ad Alberobello, della Fondazione "F. Gigante"...

 

 


 

Angela PalmisanoAngela Palmisano è nata ad Alberobello (Ba) il 21.03.1951, ha vissuto per un anno a Fano e poi per 15 anni a Mondolfo, provincia di Pesaro-Urbino.
Il 27.12.1998 è tornata nel suo paese natio.
Nel 1997,il primo Dicembre, ha fondato un'Associazione di Volontariato Culturale "L'OCCHIAZZURRA", sotto il suo patrocinio pubblica un bollettino culturale che ha lo stesso nome dell'associazione...

 


 

Giornalista professionista, Italo Palasciano (Alberobello, 12 marzo 1927 – Bari 13 febbraio 2007), all’indomani dell’ultima Guerra Mondiale e fino al 1982, è stato redattore per la Puglia del quotidiano “L’Unità”, in qualità di esperto dei problemi dell’agricoltura pugliese e della sua storia; in precedenza aveva collaborato con “Paese Sera”, mentre per conto dell’Istituto Feltrinelli era stato fra i curatori della “Bibliografia della stampa operaia e contadina in Puglia dal 1846 al 1924”...

 

 

 


 

notarnicola_thumbFu Peppino — come da tutti i suoi intimi viene chiamato — figlio unico di onesti e agiati genitori, i quali traevano il loro benessere dall'assiduo operoso e industrioso lavoro dei campi.
Terminato in Alberobello il corso elementare e due anni di scuola privata del Sac. D. Francesco D'Onghia, passò a Monopoli ove frequentò con profitto quella .Scuola Tecnica Pareggiata, manifestando segni inequivocabili di spiccata tendenza per gli studi letterari e storici sotto l'accorta guida del valente Prof. D. Antonio Jaia, che fu stimato discepolo dell'illustre e famoso letterato Francesco De Sanctis, e sotto ia guida dello storico ed apprezzato autore Ludovico Pepe. Ottenuta la Licenza Tecnica, si trasferì a Bari, dove consegui, quattro anni dopo, il Diploma di Geometra presso il R. Istituto Tecnico, ma di tale titolo egli poco si giovò per gli usi della vita...


 

Michelangelo La SorteMichelangelo nasce il 10 dicembre 1882 in una modesta famiglia. Ha da poco superato i dieci anni, quando il papà Francesco, distinto commerciante, e la mamma Rosa Fumarola, donna di sentimenti altamente nobili, spinti da necessità economiche si trasferiscono in Alberobello.

La famiglia, pur non essendo in condizioni floride, avvia i figli allo studio; incisivo è, soprattutto, lo spirito di abnegazione della mamma che suole ripetere: "lasciate a me qualsiasi lavoro, purche vi dedichiate alla vostra formazione culturale.
Michelangelo, dopo la scuola normale di Bari, consegue, nel 1901, il diploma di Insegnante Elementare...

 


Pietro Lippolis nacque ad Alberobello il 3 aprile 1891, da Gio­vanni Biagio e Grazia Marraffa.           

Frequentò in Alberobello le scuole elementari e le prime due clas­si del ginnasio, queste ultime alla scuola privata secondaria istituita, dai Sacerdoti Prof.ri don Francesco D'Onghia e Don Giovanni Girola-mo, per consentire ai giovanetti alberobellesi di avviarsi alle pubbliche scuole secondarie che, allora, esistevano solamente nelle città viciniori di Conversano e Monopoli. Altri suoi insegnanti furono i Prof.ri Miche­langelo Lasorte e Giuseppe Pinto...

 

 

 


 

domenico_morea__thumbNato nel 1833 ad Alberobello da modesti genitori, Domenico Morea frequentò le scuole elementari nel paese d'origine, ma prosegui gli studi nel Seminario Convento dell'Osservanza di Botrugno (Lecce), nel Se­minario di Conversano, quindi nell'Abbazia di Monte-Cassino. Consacrato sacerdote nel 1856 a Napoli, si tra­sferì presso l'Università Pontificia di Roma per comple­tare la preparazione filosofica e teologica. A Conversa­no trascorse oltre quaranta anni della sua vita; nomina­to dapprima docente di Teologia Dogmatica, assunse a soli 28 anni la Direzione del Ginnasio-Liceo del Seminario - collegio Vescovile.
Numerose e pregevoli le sue pubblicazioni, quali / classici antichi nelle tradizioni d'Italia e della Chiesa, Le Co­lonie e la Chiesa, Iddio nella Scuola, Discorso sugli studi, e, soprattutto, il Chartularium Cupersanense, opera, que­st'ultima, di trascrizione e interpretazione paleografica di notevole valore documentario, ancora oggi oggetto di indagine critica e strumento di consultazione da par­te di studiosi del medioevo pugliese e della storia poli­tica, civile e religiosa dell'Italia Meridionale...

 


biagio_miragliaL'ultima volta che ci siamo visti, non molti giorni fa, mi dicesti che volevi rivedermi, perché insieme dovevamo rivangare le tante cose nostre del passato, per tentare di colmare le molte lacune e per correggere le inesat­tezze che, secondo te, un foglio locale, sia qualche anno fa che recente­mente, aveva pubblicato sul tuo conto.
Non ho fatto in tempo a rivederti prima e tu sai il perché. I ricordi sono molti, perché tu sei stato un uomo attivissimo ed io, addo­lorato e con molta tristezza nel cuore, cercherò brevemente di rievocarli, ora, qui, con te, con il tuo spirito che è presente e presenti sono i tuoi amatissimi congiunti e i nostri concittadini.
Ti avevo notato a metà degli anni trenta: eri capo manipolo della M.S.V.N. (Milizia Volontaria Sicurezza Nazionale, n.d.r.), io ero ballila moschettiere.
Ci siamo conosciuti a fine anno 1944, quando il geometra Nicola Loperfido costituì la sezione della D.C. di Alberobello. Tu eri consigliere e io segretario del gruppo giovanile...


Pietro_Trevisani_thumbnail1886 - 1969
Il giornalista G. Titta Rosa, grande amico di Piero Trevisani e Suo profondo conoscitore ci traccerà la biografia di Questo autorevole concittadino nato ad Alberobello il 6 dicembre 1886. Sappiamo, così incomincia la trattazione il Titta Rosa, che la famiglia d'origine veneta, si trapiantò in Puglia al tempo delle Crociate ed è discendente non solo del pittore Francesco detto il romano ma anche di quell'abate umanista cui Bari ha dedicato una via.

Un familiare ci precisa che Piero fu il penultimo di sette figli, che la famiglia da Alberobello si trasferì ad Andria dove il padre, figlio e nipote di garibaldini, era stato nominato segretario comunale e, uomo integerrimo, non rimpianse mai i beni che il nonno aveva in gran parte sacrificato per l'unità della patria. Patriota anche lui, aveva creduto negli ideali del '48, che furono quelli del De Sanctis e di tanta borghesia meridionale. Con sette figli sulle spalle, Trevisani padre riuscì a introdurre il suo penultimo figliolo, appena ebbe compiute le scuole medie, nel convitto Massari di Bari, sia per consentirgli di continuare gli studi e sia anche perchè si tirasse una paga, quella di istitutore dei convittori più piccoli...


giovanni-longo-300Giovanni Longo nasce ad Alberobello il 10 agosto del 1929, secondogenito di Giuseppe.
Titoli conseguiti, attività scolastica e parascolastica.

1949 MATURITÀ CLASSICA pressò il Liceo-Ginnasio di Martina Franca(TA)

1954 LAUREA IN SCIENZE NATURALI presso l'Università di Bari

1955 ASSISTENTE VOLONTARIO presso la Cattedra di "Geografia Fisica"

...

Salvatore Fedele

gianfranca-angiulliGianfranca Angiulli nasce il 28 luglio del 1946 nella meravigliosa Campagna di “Barsento” (Masseria Dell’Orbo). Di questa terra, amata e rispettata, prenderà il rigore, l’austera bellezza e la capacità di essere grembo fecondo. Compie i suoi studi presso l’Istituto Magistrale di Conversano e nel 1967 sposa il suo Mimmo, il compagno amato scelto per la vita. Gianfranca sarà un’insegnante attenta e originale per molte generazioni del nostro paese, una madre presente, premurosa e innamorata dei suoi tre figli, sensibile e instancabile viaggiatrice per il mondo...


 

gianpiero desantis thumb Gianpiero nasce il 23 giugno del 1973 nell'ospedale di Alberobello, da  Pietro De Santis e Maria Cristina Perrini. Il papà è insegnante di Educazione Tecnica presso la scuola media di Alberobello, la madre insegnante alla scuola elementare di Alberobello.
L'aspetto di Gianpiero nel periodo giovanile è una forte insofferenza nei confronti di qualsiasi tipo di autorità.

Eccellenze della nostra terraSicuramente questa sezione rappresenta una tappa importante da non sottovalutare nella visita del nostro portale. Abbiamo diviso in attività o 'Arti', soprattutto quelle di cui la nostra città si vanta di avere rappresentanti.
Il nostro intento è di citare chiunque e a qualsiasi titolo abbia, attraverso la sua arte, dato lustro alla nostra città.
Anche questa, come altre sezioni del portale, è in costante aggiornamento, vista l'alta professionalità in cui sfociano quelli che dapprima sembrano essere semplici hobbies, ma che per alcuni diventano vere professioni.

 


 

In questa Sezione i premi, i riconoscimenti e gli incarichi di carriera, ricevuti dai nostri Concittadini.

premio 2007

Articolo tratto dalla strenna 2007

Ernesto Totaro - di Giuseppe Spinosa
Per il masetro Totaro la scuola è sempre stata una passione totale, oltre 250 i figli passati per le sue classi. Passione forte e condivisa dalla moglie Antonietta, collega e compagna di una vita...
Lucio Baccaro
- di Fenisia Gramolini
Un giovane docente universitario che non ha dimenticato Alberobello neppure quando le sua capacità e la sua professionalità lo hanno portato in America presso l'università Business MIT di Boston...
Vitantonio Bernardino Bruno
- Nardino Ricci
Laureato in legge nel 1981 ma la sua passione più grande è quella di scrivere. Scrive per la Gazzetta del Mezzogiorno e per il Corriere del Mezzogiorno, si cimenta poi con la poesia...

premio 2011

Il premio “Alberobello e la sua gente”

A tre cittadini Alberobellesi ritenuti degni di nota, verrà assegnato il nostro Premio Cittadino 2011, giunto ormai alla sua 9° edizione.

Venerdi 10 giugno 2011, ore 20

Sala Consigliare – Palazzo di Città

Il riconoscimento

- nella Sezione Adulti vedrà premiato FRANCO LATARTARA
- per la Sezione Giovani sarà premiata ANTONELLA SANTORO
- nella Sezione Scuola e Ricerca sarà riconosciuta ANNA MARIA CITO

 

premio 2012

Il premio “Alberobello e la sua gente”- 27 maggio

A tre cittadini Alberobellesi ritenuti degni di nota, verrà assegnato il nostro Premio Cittadino 2012, giunto ormai alla sua 9° edizione.

 Lunedi 11 giugno 2012, ore 20

Sala Consigliare – Palazzo di Città

Il riconoscimento

- la Sezione Adulti vedrà premiato NICOLA PALASCIANO
- per la Sezione Giovani sarà premiato DINO INTINI
- nella Sezione Scuola e Ricerca sarà premiato COSMO DE GIUSEPPE

premio 2013

Il premio “Alberobello e la sua gente”- 27 maggio

A tre cittadini Alberobellesi ritenuti degni di nota, verrà assegnato il nostro Premio Cittadino 2012, giunto ormai alla sua 11° edizione.

 Lunedi 12 giugno 2013, ore 20

Sala Consigliare – Palazzo di Città

Il riconoscimento

- la Sezione Adulti vedrà premiato GAETANO DOMINICI
- per la Sezione Giovani sarà premiato GRUPPO FOLKLORISTICO CITTÀ DEI TRULLI
- nella Sezione Scuola e Ricerca sarà premiato ANGELO PANARESE

 

premio 2014

Il premio “Alberobello e la sua gente”- 26 maggio

A tre cittadini Alberobellesi ritenuti degni di nota, verrà assegnato il nostro Premio Cittadino 2014, giunto ormai alla sua 12° edizione.

 Sabato 14 giugno 2014, ore 19

Sala Consigliare – Palazzo di Città

Il riconoscimento

- la Sezione Adulti vedrà premiato Sebastiano D'Oria
- per la Sezione Giovani sarà premiato l’ASS. “AMICI DEL TEATRO” Tommaso Perrini
- inoltre, per la prima volta, andremo a consegnare una targa - riconoscimento a MONS. GIOVANNI MARTELLOTTA per la sua attività pastorale

 

premio 2015

Il premio “Alberobello e la sua gente”- 26 maggio

A tre cittadini Alberobellesi ritenuti degni di nota, verrà assegnato il nostro Premio Cittadino 2014, giunto ormai alla sua 12° edizione.

Venerdì 12 giugno 2015, ore 20,00

Sala Consigliare – Palazzo di Città

Il riconoscimento

- la Sezione Adulti vedrà premiato Martino Spinosa (Tipografo)
- per la Sezione Giovani sarà premiata Rachele Del Monte (Archeologa)
- per la sezione Scuola e Cultura Anna Maria Longo (insegnante, scrittrice)

premio cittadino 2016

Il premio “Alberobello e la sua gente”

A tre cittadini Alberobellesi ritenuti degni di nota, verrà assegnato il nostro Premio Cittadino 2014, giunto ormai alla sua 14° edizione.

 Venerdì 10 giugno 2016, ore 19,00

Sala Consigliare – Palazzo di Città

Il riconoscimento

- la Sezione Adulti vedrà premiato Enzo Mangini (Questore)
- per la Sezione Giovani sarà premiata Domenico Convertino (Missionario)
- per la sezione Scuola e Cultura Dora Contento (Insegnante)

 

premio cittadino 2017

PREMIO CITTADINO 2017

“Alberobello e la sua gente”

A tre cittadini alberobellesi adulti e giovani verrà assegnato il Premio Cittadino 2017 che giunge alla sua 15^ edizione.

Domenica 25 giugno 2017, ore 19

Sala Consigliare - Municipio

Il riconoscimento verrà consegnato:

- per la categoria giovani a GABRIELE CARMELO ROSATO, archeologo;
- per la categoria adulti a ANTONELLA SALAMIDA, magistrato;
- per la categoria cultura a MARCELLO TAGLIENTE, dirigente del Ministero per i beni culturali.

 

 

Nato ad Alberobello nel 1947 docente di scuola elementare in pensione, da circa un trentennio si occupa di ricerca storica locale, predilige la sezione biografica ed alcune sue monografie sono apparse sui periodici "Alberobello",
"Progettottanta" e "Riscossa". Da anni collabora alla rivista "Bari Economica" della Camera di Commercio.
Dà vita all' Archivio storico "Corpus Scriptorum Arborbellensium" ed avvia la collana "Quaderni culturali -Testimonianze di Storia Patria". Per un quinquennio, con la sua presenza attiva nella vita politica, promuove alcune rare ristampe e numerose attività culturali...continua

 

 


 

vito_bruno-thumbVito Bruno nato a Crispiano (Ta) nel 1957, in gioventù è vissuto ad Alberobello (Ba), da molti anni vive e lavora a Roma. Spesso però non può far a meno di tornare nei luoghi di origine...continua

 

 

 

 


 

Panarese AngeloIl prof. Angelo Panarese nato ad Alberobello il 18 febbraio 1952, laureato in Filosofia all'Università di Bari, viene eletto col sistema maggioritario è sindaco dal 13 giugno 1994 fino al giugno 2002, esperto di storia locale, ha da poco pubblicato con Progedit un nuovo saggio dal titolo I tre poteri.
Papa, Imperatore e Popolo nelle teorie politiche del Medioevo (pp. 168)
Questa pubblicazione segue altri precedenti studi di filosofia e storia locale, tra cui La devianza minorile: il caso Puglia 1976-1986...continua

 

 


 

giuseppe_goffredo-poeta

Giuseppe Goffredo poeta e scrittore, è nato ad Alberobello in Puglia nel 1956.
Laureato in filosofia. Ha pubblicato le seguenti opere di poesia: Poesie di Provincia, Bari, 1978; Fra Muri e Sogni, "Nuovi Poeti Italiani n.2"  Torino, Einaudi, 1982; Paesaggi di Maggio, "Almanacco dello Specchio n. 13" Milano, Mondadori, 1989; Elegie Empiriche Guerini e Associati, Milano, 1992; Elegie Empiriche ampliata e ripubblicata per dall'editore Argo di Lecce nel 1995; Alle Porte di Alessandria (poesie 1977-2000), ed. La Mongolfiera, Cosenza, 2002; Contrade Madri di Aprile, Lieto Colle, Faloppio, 2007.

 

 


 


tommaso_galiani_thumbSezione in lavorazione

 

 

 

 

 

 

 


filippo-gigante:
:
:
:
:
:
:
:
:
:

 


 


 

GastronomiaLa nostra antica tradizione culinaria ci tramanda sin da epoche remote, piatti di indiscusso valore gastronomico, unitamente alla genuinità delle stesse materie prime. Le orecchiette fatte in casa, le fave con cicorielle selvatiche, le carni di agnello rappresentano il fulcro della nostra cucina.
Le nostre chicche: 'I prodotti caseari, ottenuti dal latte dei nostri allevamenti; l'ottimo 'Olio Extra Vergine di Oliva' di oliveti coltivati ancora con i metodi tradizionali e raccolte rigorosamente a mano; il buon vino ottenuto dalle uve provenienti dai nostri vigneti (Primitivo rosso e Bianco Martina); non da ultimo i dolci alle mandorle e i taralli.

 


 

ViticolturaAlberobello è un territorio situato sull’altopiano della murgia sud-orientali pugliese ad un’altitudine che varia dai 320 ai 420 m s.l.m., geograficamente strategica la sua posizione, infatti è situata al confine tra le province di Bari, Brindisi e Taranto.
Zona collinare, il suolo è carsico sul quale si rilevano le “spalle”, ricoperte da un sottile strato di terreno agrario e le “lame”, rivestite di uno strato di terreno più profondo composto per la maggior parte da terra rossa (presenza di idrossido di ferro e, per il dilavamento che il bicarbonato di calcio ha subito nel corso del tempo).
Il clima caldo-arido con temperatura media di circa 15°C e piovosità media di 600 mm di pioggia, concentrati soprattutto nel periodo autunno-invernale...continua


SportAd Alberobello lo sport praticato è rappresentato dalle seguenti discipline:
Calcio - Calcetto
Ciclismo - Mountain Bike
Podistica
Tennis - Tennis Tavolo
Pallacanestro - Mini Basket
Pallavolo - Mini Volley
Karting

 


 

Real Alberobello Campionato di Promozionereal-alberobello

logo volley thumb

 



 

logo tania volley

FolkloreIl Gruppo Folkloristico “Città dei Trulli” di Alberobello continua il lavoro dell’animatrice Isabella Sgobba che, già nel 1928, con un gruppo di contadini aveva cominciato a riscoprire usi, costumi, danze e canti alberobellesi di fine Ottocento, conservando nel tempo la cultura e le tradizioni del luogo.
I costumi con i quali i componenti si esibiscono si rifanno a quelli indossati dagli alberobellesi di quell’epoca. Mentre le donne vestono l’abito da lavoro, gli uomini indossano quello caratteristico del carrettiere, reso particolare da una larga fascia rossa in vita.

 


 

Il ForestieroUna sezione del nostro sito dove poter ringraziare tutte quelle persone che per un motivo o per un'altro, si sono trovate a vivere diversi anni della loro vita qui ad Alberobello.

 

 

 

 


Lino Piccoli nasce a Montagnana (Padova) e si trasferisce in tenera età a Venezia. E’ deceduto in Alberobello il 27/09/2010.
L’attività artistica di Lino Piccoli ha inizio nel 1962 con una serie di esposizioni da Venezia a Roma, da Milano a Napoli, da Montagnana a Parigi, da Montreal (Canada) a Padova, da Verona a Siena, da Haifa (Israele) a Lagos (Nigeria), da Mosca a Città del Messico.


Il nostro grazie va a Francesco Piccoli, per la sua squisita gentilezza nel concederci l'uso delle informazioni contenute nel nostro portale, e, per il dono della del libro "Trent'anni d'arte per la Puglia" 1973-2003.

...continua



mario_rosini3Nasce a Gioia del Colle (Ba) il 6 novembre 1963, segno zodiacale Scorpione.
Docente della cattedra di Canto Jazz presso il Conservatorio Paisiello di Taranto
1984 VII°anno di pianoforte principale presso il Conservatorio “N. Piccinni“ di Bari.
1990 E’ ad Umbria Jazz per il corso di tastiere e music computer tenuto da Joe Zawinul e Dan Mash per la Berklee College of Music .
2004 Secondo classificato al 54° Festival della canzone italiana di Sanremo con la canzone “Sei la vita mia“ e terzo classificato per il premio della critica “Mia Martini“.
Dal 2008 Ricopre l’importante carica di Presiedente della Commissione Artistica del prestigioso Premio Mia Martini...continua



Fabio Pallotta nasce a Roma l'11 maggio del 1965...in lavorazione

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.



don_giacomo_donnalojaUN UOMO PREZIOSO DI QUESTA CITTA'
Giacomo era nato nel 1920, il 28 Gennaio, da Giovanni Donnaloja e Luchina De Carolis; fu portato al fonte battesimale di San Giovanni Battista in Rasano quindici giorni dopo, mentre il 4 Marzo del 1926 avrebbe ricevuto Comunione e Cresima, a sei anni come allora era uso.
Infanzia pressocchè comune in una famiglia di lavoratori religiosissima, tra i cui membri anche qualche parente prete o religioso, che certamente costituirono una delle molle per indirizzarlo alla scelta sacerdotale.
Il suo primo passo fra i guanelliani fu a Rasano in quell'Istituto che don Sante Perna fondò e poi affidò ai figli di don Guanella negli anni '30. Lì entro come postulante fino a quando partì per il Piemonte, dove avrebbe compiuto gli studi ginnasiali; poi sul lago Maggiore, a Barza, dove emise i suoi voti religiosi il 12 Settembre 1943, giorno fatidico dell'Armistizio; nella stessa Barza continuò gli studi di liceo e filosofia...continua



guarella_peppinoAvrebbe compiuto settantanni nel prossimo Dicembre (articolo strenna 2006) e non li avrebbe, di certo, dimostrati.
Scherzi a parte, il buon Peppino Guarella, direttore i didattico, anzi dirigente scolastico come si chiamano oggi, ci ha lasciati la bellezza di dieci anni fa... ma il ricordo è ancora e sempre vivo, indelebile, non solo per i familiari, che più di tutti avvertono e sentono la sua assenza, perché toccano con mano quotidianamente il vuoto da lui lasciato ma anche per tutte quelle persone, entrate in relazione con lui, ancora incredule di fronte al mistero della 'mancanza'.

Chi, come me, ha avuto l'opportunità di frequentarlo nelle tante riunioni che in quegli anni si tenevano per i 'nascenti' dirigenti scolastici, ha qualche elemento in più e diverso di riferimento. Sono state occasioni in più per esprimere con maggiore convinzione e sostanziare realmente queste mie valutazioni sincere ed affettuose...continua



istituti-formazione Nella nostra terra ricca di tradizioni e cultura sono sorti degli Istituti e delle Scuole di Formazione il cui obiettivo e quello della valorizzazione delle risorse del nostro territorio.

eccelsa

Potrebbe interessarti anche...

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione: