header trasparente108X42 contatti-50 newsletter google-Plus-icon-2 facebook twitter-logo-40 youtube logo thumb
 

 

 

banner-2014

suore_oblate_alberobello_logo_Era il lontano 1947. S. E. Monsignor Alberico Semeraro s’insediava nella diocesi di Oria. Le difficoltà erano molte, i servizi da garantire innumerevoli. Il palazzo vescovile abbisognava di cure e di mantenimento, il Seminario e il Santuario di S. Cosimo alla Macchia altrettanto. L’organizzazione religiosa necessitava di efficacia e di disponibilità da coniugare con la tradizione che, per grazia di Dio, ancora conduceva al Santuario folle di fedeli oranti.

C’era nell’aria la nostalgia discreta dei passi leggeri, silenziosi e provvidenziali di suore operose e solerti. Inutile fu richiederle alle varie congregazioni religiose già affette da una graduale e crescente penuria di vocazioni.

Lo Spirito Santo aveva bussato da sempre alla porta di S.E. Mons. Alberico Semeraro, che gli aveva aperto e gli si era offerto come tabernacolo fecondo, affidandogli la dimora e la coltivazione delle zolle del suo tempo. Nella fiducia totale e senza riserve di quell’animo fertile come terreno in attesa di semina, tra varie cose mirabili, lo Spirito Santo tracciò le linee di un disegno semplice, umile e magnifico allo stesso tempo: la nascita delle Oblate di Nazareth.

mons_semeraroMons. Semeraro concepì l’idea di una nuova congregazione di suore. Chissà quante volte girò e rigirò quell’idea nella sua mente, immaginando il profilo spirituale di quelle future spose di Cristo che avrebbero dovuto essere “nel mondo ma non del mondo”!

I semi dello Spirito Santo contenuti in quell’idea si moltiplicarono come un alveare di luce e, d’improvviso, non appartennero più soltanto a Mons. Semeraro: debordarono e si sparsero tra le anime sensibili che vigilavano in attesa della chiamata dello Spirito Santo.

Da contrade e paesi vicini giunsero a Mons. Semeraro le ancelle del Signore pronte a vivere secondo la sua parola e a seguirlo fino alla fine dei loro giorni in obbedienza, castità e laboriosità.

Nel 1953 nacque, con Statuto provvisorio, la famiglia religiosa che, in un futuro non lontano, avrebbe preso il nome di Oblate di Nazareth. Le prime umili, forti, stoiche e tenaci creature votate a Dio che presto avrebbero preso quel nome ebbero come prima dimora un ricovero simile a quello che accolse la nascita di quel Bambino Gesù che esse si accingevano a servire con amore assoluto: una stalla.

Nei locali piccoli e bui ricavati nell’antica casa degli animali, le prime volontarie si avviarono a divenire Oblate di Nazareth; là si educarono ai precetti divini, innalzarono al cielo le loro prime lodi a Dio, fortificarono la loro fede e il loro amore e posero le basi di quella che sarebbe divenuta una congregazione poliglotta e multietnica rivolta al mondo.

*

Lo Spirito Santo aleggiava su di loro e costruiva scale invisibili di luce attraverso le quali quelle umili ancillae Domini potevano raggiungere ed essere raggiunte. Fu così che il Vicario Generale Mons. Raffaele Perrone giunse alle prime Oblate di Nazareth come una presenza ineccepibile, discreta, riservata e disponibile, una guida paziente e un maestro di precetti divini, un indimenticabile padre spirituale; fu così che la signora Carolina Strafella fece dono a Mons. Semeraro di una bella dimora per le  Oblate.

oblate1oblate2oblate4

SACRO CUORE

Via Giovanni XXIII, 46

70011 ALBEROBELLO (BA)

Tel. 080. 4321227

C.C. postale 19332709

intestato a Istituto Religioso Oblate di Nazareth

70011 Alberobello (BA)

Le informazioni eventuali possono essere richieste telefonicamente a suor ISABELLA: Tel. 0804321287

Scatti d'Autore

scatti_dautore_2
I capolavori dei nostri fotografi ...vedi

Turisti fra i Trulli

turisti_fra_i_trulli_2
Foto delle vostre vacanze...vedi

Bacheca annunci

bacheca_3
Pubblica il tuo annuncio gratis...vedi