• Alberobello

    Storia Read More
  • Cultura

    Associazioni culturali, Gastronomia, Sport... Read More
  • 1
  • 2
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

cinema.atuttonetLa notizia ha quasi dell’incredibile: il nuovo film di Checco Zalone “Che Bella Giornata” ha stabilito un nuovo record, in questo week-end il film del comico pugliese e’ divenuto il film piu’ visto di sempre in tutta Italia.
“Che Bella giornata” e’ riuscito a superare un capolavoro come “La vita e Bella” di

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Gazzetta_del_Mezzogiorno2Cinema: Checco Zalone supera ogni record, per 'Che bella giornata' 7 mln in 2 giorni

Roma, 7 gen.
- (Adnkronos) - Checco Zalone al top: 'Che bella giornata' il film di Gennaro Nunziante di cui e' l'attore e' protagonista batte tutti i record di incassi al botteghino fino ad ora mai realizzati.
Nei primi due giorni di programmazione dagli ultimi dati Cinetel ha incassato 6,8 milioni di euro che sommati agli incassi extra Cinetel dell'intero mercato supera i 7 milioni di euro.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

checco-zalone-che-bella-giornataCon riferimento al film “Che bella giornata” diretto da Gennaro Nunziante, interpretato da Luca Medici – Checco Zalone e girato in parte ad Alberobello, il vicesindaco di Alberobello Gianvito Matarrese ha dichiarato quanto segue:

“Capita ormai sempre più spesso che i media più importanti parlino di Alberobello non solo per le sue bellezze architettoniche, ma anche per la naturale vocazione del nostro paese a trasformarsi in set cinematografico.

Dopo tante produzioni anche straniere (indiane, americane,…), salutiamo con gioia il bel successo che sta accompagnando in questi giorni “Che bella giornata”, il nuovo film di Checco Zalone.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

checco_zaloneNato a Bari, vive a Capurso. Il nome d'arte Checco Zalone, in dialetto barese, equivale all'espressione "che cozzalone!", che significa "che tamarro!".

Dopo il diploma al liceo scientifico "Sante Simone" di Conversano e la laurea in giurisprudenza si è dedicato completamente al mondo dello spettacolo. Ha suonato con diversi musicisti jazz pugliesi, tra cui Vito Ottolino e Pino Mazzarano.

Debutta nel 2004 come comico insieme a Giacinto Lucariello e PierLuigi Morizio, con cui presenta il concorso di bellezza Ragazza Cinema Ok nei locali della Puglia. Poi appare con Gennaro Nunziante in alcuni programmi di Telenorba.

Proviene dal laboratorio Zelig di Bari, raggiunge la notorietà quando approda nel 2005 sul palco di Zelig Off e partecipa successivamente a Zelig Circus, in cui si esibisce anche nell'imitazione di Carmen Consoli.

Nell'estate del 2006 dedica alla Nazionale italiana di calcio la canzone Siamo una squadra fortissimi. Il pezzo, trasmesso quasi per scherzo durante il programma radiofonico condotto da Ivan Zazzaroni sulle frequenze di Radio Deejay, riscuote un successo di pubblico inaspettato.

Dopo lo scandalo calciopoli, Zalone pubblica il brano I juventini, presentata prima da Piero Chiambretti a Markette e poi da Paolo Bonolis a Il senso della vita.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

In Programmazione dal 5 gennaio 2011ma-che-bella-giornata
Genere:
Commedia
Regia: Gennaro Nunziante
Cast:
Checco Zalone, Tullio Solenghi, Ivano Marescotti, Rocco Papaleo.


Trama: Milano. Checco, security di una misera discoteca della Brianza, a causa del pericolo di attentati che richiede misure straordinarie per i luoghi a rischio, si ritrova a lavorare come addetto alla sicurezza del Duomo di Milano. In poco tempo e grazie alle sue spiccate capacità intellettuali che provocano infiniti malintesi, Checco diventa la vera minaccia al patrimonio artistico italiano e presto ci si rende conto di non aver fatto un grande affare ad assumerlo. Ma… Checco incontra Farah, una studentessa d’architettura che si finge francese e se ne innamora. Farah in realtà è araba ed è a Milano per portare a termine la sua personalissima vendetta.

Potrebbe interessarti anche...

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo accetti qualunque suo elemento ed acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione: