• Alberobello

    Storia Read More
  • Cultura

    Associazioni culturali, Gastronomia, Sport... Read More
  • 1
  • 2

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

teatroL'Associazione "GLI AMICI DEL TEATRO - TOMMASO PERRINI" lavora ormai dal 1987 ("La porta sbagliata" di Natalia Ginzburg), ma ha radici ben più profonde perché alcuni dei suoi componenti, anni prima, avevano portato in scena varie opere teatrali:

Dopo il primo lavoro il gruppo crebbe con l'apporto di nuovi associati, tutti . accomunati dall'interesse per il teatro.

"Il berretto a sonagli" di L. Pirandello, "Plaza Suite" N. Simon e "Sabato,
domenica e lunedì" di E. De Filippo furono le opere seguenti dirette da
Tommaso Perrini, promotore, regista e attore dell'Associazione, a cui è stata intitolata.

Nel 1992 e nel 1993 furono portate in scena rispettivamente "II benessere" di F. Brusati e "La bugiarda" di D. Fabbri, dirette da Paola Masciulli.

Nell'estate del 1993 c'è stata la prima edizione di "Teatro in Giardino", che ha presentato "Nimsey" di N. Simon, "Cecè" di L. Pirandello ed infine i Sogni di Alice", un adattamento dal romanzo di Lewis Carroll a cura di Carmelo
Sumerano.

Nella stagione 1993/94 l'Associazìone ha presentato "Da Giovedì a Giovedì" di A. De Benedetti e, per la seconda edizione di "Teatro in Giardino", ha portato in scena 'L'orso" e "Una domanda di Matrimonio" dì A. Checov e "Ortensia ha detto Me ne frego!" dì G. Feydeau, dirette da Carmelo Sumerano.

Nella stagione 1994/95 è stata più volte rappresentata "Bene mio Core mio" di E. De Filippo e, nella terza edizione estiva, l'opera di A. Schnitzler "La Ronde" per la regia di Paola Masciulli.

Nel '96, in occasione di San Valentino, il gruppo ha organizzato, presso il Trullo Sovrano un Recital di poesie e prose d'amore.

Nell'aprile dello stesso anno è stata portata in scéna la commedia "Spirito allegro" di Noel Coward, per la regia di C. Sumerano.

La stagione teatrale 1997/98 si è aperta con la rappresentazione della commedia di E. Scarpetta "Miseria e Nobiltà", regia di, P. Masciulli, che ha impegnato l'Associazione nei teatri di Castellana Grotte, Putignano, Martina Franca e Monopoli. La stessa, inoltre, è stata replicata, durante la quarta edizione estiva del "Teatro in Giardino", assieme ad un recital di poesie d'amore "Esserci o non esserci", ideato e curato da P. Masciulli.

Nel 1998 è stato portato in scena "Il Tacchino", un vaudeville francese di G. Feydeau, prima a Putignano e poi a Statte, nella stagione estiva, per la regia di P. Masciulli e M. Cammisa.

Nel 1999 continuando sul filone delle vaudeville si sono scelti tre atti unici di George Feydeau, "La purga di Bebé", "II professore dì pianoforte" e "Ma non andare in giro tutta nuda!", tipiche del teatro d'intreccio e degli equivoci tanto caro all'autore, la cui regia è stata curata da Paola Masciulli.

Nel 2000 va in scena “La Fortuna con l’effe maiuscola” di Curcio Armando, con la prima regia di Nicola Gigante.

Nel 2001 va in scena “O’ Scarfalietto” commedia in tre atti di Edoardo Scarpetta diretto da Nicola Gigante.

Nel 2002/2003 “Filumena Marturano” capolavoro di Eduardo de Filippo, con la regia di P. Masciulli e Nicola Gigante.

Nel 2003 si continua con il filone teatrale di de Filippo con “Non ti Pago” regia di Nicola Gigante e Marisara Anelli.

Nel 2005 ancora con de Filippo “Napoli Milionaria” regia Nicola Gigante.

Nel 2006 “Uomo e Galantuomo” E. de Filippo regia Nicola Gigante.

Nel 2007 “Miseria e Nobiltà” di E. Scarpetta, altra perla del nostro teatro, diretta da Nicola Gigante.

Nel 2008 “Teatro… che pazzia” di Aldo Cirri con la regia di Nicola Gigante.

Nel 2009 ritorniamo in scena con “O’ Scarfalietto” commedia in tre atti di Edoardo Scarpetta diretto da Nicola Gigante.

Nel 2010 “Questi Fantasmi” di Eduardo de Filippo, regia di Nicola Gigante.

Nel 2011 “La lettera di Mamma” impegno teatrale di particolare importanza, in quanto in scena per la prima volta nel nuovo Teatro di Alberobello il 20 e 21 maggio 2011.

Potrebbe interessarti anche...

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo accetti qualunque suo elemento ed acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione: